Due appuntamenti con la lettura, in quartieri partenopei differenti, nel cuore del Vomero e di Chiaia. Domani, mercoledì 24 maggio, alle 18, alla Fondazione Humaniter in Piazza Vanvitelli, 15 si presenterà il romanzo “L’asta delle anime” di Margherita Savastano (Edizioni Tigulliana).
All’evento, organizzato da Monica Florio, con l’autrice, parteciperanno Anna Gertrude Pessina e Sergio Zazzera. Introduce Marina Melogli. Modera Annella Prisco. Letture di Mariarosaria Riccio.

asta delle anime | ilmondodisuk.com
In foto, la copertina del romanzo “l’asta delle anime”. Nell’immagine in alto, Wolf Chitis

“L’asta delle anime” di Margherita Savastano (Edizioni Tigulliana, pp.80, euro 12) è un romanzo allegorico che si snoda nel corso di trenta giornate e termina con una vera e propria asta delle anime. L’asta, che è accompagnata da una musica celeste, si svolge come processo con tanto di dibattito tra accusa e difesa, per la ricerca di una verità, di un’idea o di un’utopia e si conclude con la vittoria dell’angelo Ariel.
Napoletana, Savastano   ha esercitato la professione di avvocato civilista, occupandosi prevalentemente del diritto di famiglia. Per Marotta e & Cafiero Editori ha pubblicato “Racconti sospesi” e la raccolta di racconti “’E cunti ‘e Capajanca”. I suoi scritti, da “Anche a Napoli chiove”, “Tavolozza napoletana”, “La mummia di Posillipo” sino ai libri di poesia sulla giustizia “A’valanza” e “’A scarzella”, sono fortemente impregnati dell’amore e della ricerca del miracoloso in una città unica al mondo quale Napoli.
E’ una storia vera, di successo, invece, quella proposta giovedì 25 maggio, alle  11,30, alla Feltrinelli Libri e Musica di piazza dei Martiri : “Sotto una buona stella” scritta da Wolf Chitis con il giornalista Marco Lobasso (LeVarie).
L’imprenditore napoletano Wolf Chitis si racconta in una biografia ironica, leggera, a tratti avventurosa, ricca di personaggi noti e meno noti, e di episodi divertenti e significativi, scritta a quattro mani , un “racconto di una vita”, che in qualche modo tratteggia la storia di Napoli, la sua città, dagli anni Trenta a oggi.
Una vita segnata da bambino dagli anni bui del fascismo, poi sviluppata da imprenditore fortunato nella sua azienda Fondedile,  che incrocia continuamente le sue passioni, il mare, la musica, il tennis, vissute con intensità, insieme agli  amici più cari, il Clan dei Sognatori, formato da Peppino di Capri, Paolo Villaggio, Adriano Panatta, Aurelio De Laurentiis, Paolo Cirino Pomicino, Paolo Fiorillo.
Con gli autori interverranno alla presentazione Valerio Caprara, docente e critico letterario e cinematografico, e il giornalista Rico Capone, che modererà l’incontro.