Capri, omaggio all’isola. Lo propone Pina Gagliardi  nella mostra che si inaugura sabato 3 giugno, alle 18 nella Certosa di San Giacomo, diretta da Patrizia Di Maggio. L’artista  presenta circa venti opere, quasi tutte  create per questo magnifico luogo dell’isola azzurra e che  saranno esposte nella Canonica,  per una  felice contaminazione tra antico e contemporaneo.
La bellezza dà emozioni infini all’artista che si esprime in lavori intitolati Matter, quasi sculture su tela realizzate con l’impasto di colori acrilici e caolino, affiancati dalla serie Trace e Sign-Capri, a olio e acrilico su tela, e ancora in opere realizzate in tee, i sostegni delle palline da golf, e nelle sculture in plexiglas Gabbiano e Vele che, accolgono  rimandano luce e i riflessi del panorama che entra dalle vetrate.
Napoletana, con radici  profonde  di  vita e arte nella  propria città, Gagliardi è pittrice  per vocazione dai tempi della scuola. Ha  cominciato a esporre, dal 2008, spinta dalla partenopea Graziella Lonardi Buontempo, fondatrice, a Roma, nel 1970,  dell’associazione  Incontri internazionali d’arte di cui fu presidente lo scrittore Alberto Moravia.
Il catalogo è stato realizzato con il sostegno di PRAC – Piero Renna Arte Contemporanea. La mostra è organizzata dal Polo museale della Campania, diretto da Anna Imponente; realizzata con il contributo di Ferrarelle SpA, Fontel SpA, Gagliardi Dental Group, Mercedes AMB Selezione Auto, Smart  AMB Selezione Auto.

Per saperne di più
Via Certosa 1, Capri
tel 081 837 6218
pm-cam.sangiacomocapri@beniculturali.it
L’ingresso costa 4 euro
Orario:  10-19; lunedì chiusura settimanale
Fino al 2 luglio
In foto, il gabbiano di Pina Gagliardi