Già ha ricevuto la statuetta ideata dai fratelli Scuotto il cantautore Fabio Concato. Uno dei protagonisti del San Gennaro Day, la manifestazione che torna,  lunedì 25  settembre, dalle 20.30 sul sagrato del Duomo, prodotta dalla Jesce Sole, nell’ambito del progetto “Naviganti, eroi, poeti e santi della città di Napoli”, finanziato dal POC 2014/2020.
Gliel’ha consegnata Gianni Simioli,
 direttore artistico della kermesse, durante  il concerto a Napoli, nel complesso monumentale di San Lorenzo. Questa la motivazione della giuria che glielo ha assegnato: «Per i 40 anni di carriera, 40 anni di musica “diversa”, libera e mai prigioniera. Storie che hanno raccontato amori, amicizia, affetti della vita, giorni bestiali e sentimenti di cui non vergognarsi. Un premio perché ha saputo ricambiare il grande affetto che Napoli gli riserva da sempre, regalandole “Canzone di Laura”, il brano scritto con Pino Daniele e cantata da Roberto Murolo che è entrata di diritto, nell’infinito canzoniere della città che ha contribuito ad inventare la canzone italiana».
Tra i nomi dei vincitori, quello di  Fiorella Mannoia, che di Napoli è una fan e l’ha sempre difesa dagli ingiusti attacchi di chi si crogiola nel mare dei pregiudizi. Sarà premiata proprio per «la capacità rara di unire cieli d’Irlanda e mare nostrum, e di portare, con afflato sincero e senza formule di maniera, il Sud come un destino dentro al cuore».
Grande attesa per il premio annunciato a Liberato, il misterioso cantante che si cela dietro al tormentone “Nove maggio”,di cui si sa poco o niente, ma che da qualche mese, è una delle novità più  discusse della musica italiana.
Ci saranno anche i Terroni Uniti , il collettivo di musicisti napoletani che lanciando il brano “Gente do sud” si è fatto portavoce di valori come la fratellanza contro ogni forma di razzismo arrivando a cantare quei valori antirazzisti nella roccaforte della Lega Nord. E Luisa Ranieri, protagonista del film “Veleno, reduce dal successo della 74esima edizione della Mostra del Cinema di  Venezia.
Sul palco del San Gennaro Day salirà  anche Alessandro Siani, campione d’incassi al botteghino; mentre dalle consolle di mezzo mondo arriverà  la sexy dj Deborah De Luca. Premio alla carriera, inoltre, a Carlo Croccolo per  aver fatto sorridere generazioni diverse grazie al suo stile inconfondibile e alla sua comicità mai banale che ci rappresenta al meglio. Con lui- spiega Simioli-    «ripercorreremo le tappe di una lunga carriera e lo ringrazieremo per essere stato la voce del grande Principe della risata, nel periodo in cui Toto’ aveva gravi problemi di vista ».
Altri riconoscimenti andranno a: Identità Insorgenti, premiata per l’informazione libera ed identitaria, il cantante Andrea Sannino, il pittore Nicola Masuottolo e la realtà multiculturale di Chiku’ nel cuore di Scampia.

Ecco tutti i premiati:
Fabio Concato (foto con Simioli), Fiorella Mannoia, Alessandro Siani, Luisa Ranieri, Deborah De Luca, Carlo Croccolo, Liberato, Gatta Cenerontola, Identità Insorgenti, Nicola Masuottolo Andrea Sannino, Chiku’.