Voci e altri invisibili. La rassegna curata da Casa del contemporaneo in collaborazione con la Fondazione Donnaregina e la Fondazione Morra porta al Madre, in via Settebrini 79 (Napoli) l’opera-video Il giardino delle erbacce, diretta da Virgilio Sieni, uno tra i più colti e poetici coreografi e danzatori del panorama internazionale. Il cortometraggio, che segna il passaggio dal palcoscenico allo schermo del coreografo fiorentino viene presentato in anteprima napoletana, nella sala Re_pubblica Madre del Madre in via Settembrini 79. Giovedì 22 marzo alle 18.
Dopo la proiezione, che dura 19 minuti,  seguirà  l’incontro con Virgilio Sieni, al quale interverranno Laura Valente, Presidente della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, Maurizio Zanardi, filosofo e fondatore della casa editrice Cronopio e  Massimo Marino, critico teatrale del Corriere della Sera e Doppiozero.com.
  Sieni, coreografo e danzatore, è uno dei protagonisti della danza contemporanea italiana fin dai primi anni 80’. Nato a Firenze si è formato nella danza classica e contemporanea ad Amsterdam, New York e Tokio.
Nel 2013 diventa direttore della Biennale di Venezia – Settore Danza e viene nominato Chevalier de l’ordres des arts et de lettres dal Ministro della cultura francese.Ha appena messo in scena Petruška, su musiche di Igor Stravinskij e Giacinto Scelsi, in collaborazione con il Teatro Comunale di Bologna. Il prossimo giugno curerà regia e coreografia de Il Prigioniero / Quattro pezzi sacri, su musiche di Luigi Dallapiccola e Giuseppe Verdi, per il Maggio Musicale Fiorentino.
Il prossimo appuntamento con la rassegna Voci e altri Invisibili  è in programma  domenica 25 marzo – Casa Morra – ore 18 con “Drammatica elementare” (J e W della città di K) di e con Marta Dalla Via e Diego Dalla Via.
In foto, un freme dell’opera