Specialisti, esperti e produttori a confronto con giornalisti e blogger. Tema: eccellenze e valenze agro-eno-gastronomiche del Casertano in una giornata dedicata alla sana e gustosa alimentazione, alla musica campana di qualità e all’arte.
Canapa, asprinio, mela annurca, prodotti caseari e grani antichi, caratteristiche nutrizionali e competenze agro-eno-gastronomiche delle produzioni casertane, in sintesi “genuinità in Terra di Lavoro”: se ne parla domenica 18 dicembre, alle 12, a Casale di Principe all’agriturismo Arbustum di Angelo D’Amore,  nell’ambito della rassegna Salute, alimentazione e bellezza, tutto quello che molti non sanno, ideata e promossa dalla giornalista Teresa Lucianelli.
Intervengono: Maurizio Fraticelli, specialista in alimentazione, chirurgia e medicina estetica, terapia del Dolore, Università di Camerino e Atene; Giuseppina Siciliano, chirurgo vascolare, angiologo, antiaging non invasivo; Davide Bianchini, nutrizionista, alimentazione dello Sport e gestione fame emotiva; Francesco Della Corte, coordinatore “Fare Ambiente”, Campania;  Nicola Rivieccio, esperto agroalimentare, Media Campagna Amica; Aniello Di Caprio e Armando Scaturchio, chef pasticcieri; Raffaele Magliulo (vini); Andrea Notaro e Decio Sommese, (birra); Antonio Testa, (legumi); Lorenzo Di Guglielmo (grani); caseari: Masseria Cardilli, Cerullo, Fierro.
Nicola Migliaccio, dello slow food agro aversano-atellano, presenta il progetto “Presidio Alberata Aversana o Vite maritata al Pioppo, il vitigno più alto al mondo”. Conduce, Teresa Lucianelli. Seguiranno degustazioni dei prodotti della zona. Il tutto sarà affiancato dal concerto  Terra mia: canzoni e ballate antiche della Campania dal ‘400 a ‘900, con la cantatrice Giò Siciliano e il maestro fisarmonicista Angelo Mosca. E la pittrice  Maria Bianco proporrà la mostra dal titolo Autentici falsi d’autrice e i miei ritratti.