L’ associazione culturale “Mani e Vulcani” organizza, a partire dalla giornata di sabato 13 giugno, visite guidate gratuite al castel Capuano. Si andr  alla scoperta della storia del castello, uno dei più antichi di Napoli, fatto edificare nel 1160 da re Guglielmo il Normanno,e poi trasformato in tribunale nel 1540 su iniziativa del vicer spagnolo Don Pedro de Toledo, per riunificare in un sol luogo tutte le corti di giustizia disseminate per la citt . Un cammino tra storia e leggende, che porter  alla riscoperta di tesori del nostro passato: dalla Gran Sala, oggi meglio conosciuta come la Sala dei Busti, alla Biblioteca Alfredo De Marsico. A fare da ciceroni tra i meandri del castello, i membri dello staff dell’ associazione, veri e propri narratori dell’ arte, tutti afferenti ai vari settori dei Beni e delle Attivit  Culturali. “Mani e Vulcani” si propone come obiettivo quello di diffondere e valorizzare la cultura e l’ arte nel nostro territorio; proprio come l’ingegno dei nostri predecessori, che ha saputo plasmare le forze primordiali dei vulcani di questa “terra ardente”, rendendola unica al mondo, cos oggi l’ associazione s’ impegna a conservare questo patrimonio e a trasmetterlo alle nuove generazioni. Coordina l’ attivit  il presidente Antonio Di Martino, che può contare su di uno staff corposo e con forti tinte di “rosa”. Le iniziative spaziano a 360 : dalla valorizzazione e gestione degli spazi, storici e non, di Napoli e dintorni, all’ attivit  didattica realizzata all’ interno delle scuole. Il sito, costantemente aggiornato, informa su tutte le iniziative intraprese ed in cantiere.

Per prenotare le visite guidate telefonare al 3398282239

Per sabato l’ appuntamento è alle 10 davanti al castello

Nella foto, Castel Capuano