Il mercato dell’arte si arricchisce di un nuovo spazio “NAI Arte Contemporanea” è il primo studio di Art Consulting di Napoli dedicato alla ricerca e divulgazione delle espressioni artistiche contemporanee, a cui si affiancher  anche una attivit  espositiva. Il nuovo spazio, curato da Cesare Molinaro e Gennaro Castiglione apre i battenti, in via Chiatamone 23, il giorno 26 marzo (opening ore 19) , ha come obiettivo quello di veicolare in maniera più agevole i rapporti tra artisti, mercato e gallerie, attraverso un’attivit  di consulenza artistica creando un filo conduttore di reciproco scambio e incontro nel mondo dell’arte.
Spiegano i curatori “NAI si rivolge a una vasta clientela collezionisti che abbiano bisogno di una consulenza per modificare scelte frettolose o sbagliate, collezionisti che vogliano avvicinarsi a questo complesso mondo per cominciare ad investire in arte valutando per ogni periodo storico quali siano le scelte appropriate”.
L’avvio è dato dalla mostra dell’artista Andres Serrano che propone, fino al 20 maggio, venti delle sue fotografie delle serie “Immersions” e “Bodily Fluids” realizzate tra il 1985 e il 1990. L’artista è un fotografo americano, classe 1950, di origine Onduregna e Afro-Cubana. Dal 1967 al 1969 ha studiato arte al Brooklyn Museum and Art School e tuttora vive e lavora a New York.
Provocatore, controverso e ribelle, indaga con invettiva ed amara critica i temi più scottanti della societ  contemporanea, attraverso l’utilizzo di materiali più diversi tra cui, liquidi organici come l’urina, il sangue, lo sperma, il latte creando delle immagini dal forte impatto visivo ed espressivo e con straordinaria eleganza formale affronta i più svariati temi il sacro, il fanatismo, la xenofobia, la malattia, la morte e la corporeit . Un fare arte deciso, crudo e spietato che metta in risalto tutte le controversie e le tensioni della realt  circostante attraverso il mistero e lo svelamento dei più reconditi tabù.
Sottolinea l’artista “Credo che sia necessario cercare la bellezza anche nei luoghi meno convenzionali o nei candidati meno insospettabili. Se non incontro la bellezza non sono capace di scattare alcuna fotografia”.
In mostra anche la celebre “Piss Christ”, la controversa opera che nel 1987 consacrò Serrano alla ribalta internazionale, proprio questa fotografia (prodotta in 10 esemplari) è il record d’asta dell’artista con 215.000 euro da Christie’s a New York, il 14 maggio 2008.

Nelle foto, quattro lavori di Serrano la mostra dell’artista inaugura l’attivit  dello spazio NAI Arte Contemporanea.

Per informazioni
www.naiartecontemporanea.it
Orari di apertura mar-ven 16,00 20,00