… emozioniamoci di meno e facciamo di più.
La lascio cos questa considerazione di Roberto Napoletano, direttore del quotidiano Ilsole24ore, per dare l’opportunit  a ogni lettore di riflettere a modo suo. Domenica 27 settembre il teatro Sannazaro era pieno per assistere alla festa del decennale del Premio Masaniello che per l’occasione ha premiato i napoletani protagonisti nel mondo. A luglio scorso la giuria composta da Mario De Cunzo, Ottavio Lucarelli, Mariella Utili, Antonio Sasso, Vittorio Del Tufo, Anna Paola Merone, Francesca Cicatelli, Mariano Marmo e Giovanna Scala ha scelto coloro che meritano di essere premiati conla statuetta del giovane scultore Domenico Sepe.
Percorso impegnativo l’organizzazione del Premio fino ad arrivare alla serata finale con la consapevolezza di aver fatto il meglio per festeggiare Napoli, citt  che da sempre ha vissuto l’arte, la musica, la canzone… con grande qualit . E domenica di arti ce ne erano tante a dimostrazione che la nostra cultura è viva e vitale. Non solo passaggio di testimone dai premiati delle passate edizioni del premio a quelli del decennale, ma anche avvicendamento, come ha dimostrato la presenza di Gianni Lamagna che ha accompagnato la giovane Irene Scarpato, voce bella ed elegante.
Anche le giovani pittrici di “Contemporaneamente”, presenti per la prima volta al Premio hanno avuto il loro mentore d’eccezione, Gianni Pisani. Tutti i premiati sono saliti sul palco emozionati nel ricevere il premio Masaniello dalla loro amata citt . E Napoli era presente con tutte le sue sfaccettature, con tanto vissuto e tanto ancora da vivere e con il forte desiderio di spezzare la morsa negativa per poter andare sempre più in alto.
La creativit  è nel nostro dna, mi è capitato più volte e in più settori di vederla bella e innovativa e poi? Dobbiamo un po’ tutti imparare a trasformarla in lavoro senza farcela portare via come è sempre accaduto, dobbiamo pretenderlo. E allora mi riallaccio alla considerazione iniziale del premiato 2015, Roberto Napoletano, emozioniamoci ancora allo stesso modo, ma pretendiamo di trasformare le emozioni in un motore per fare.

*organizzatrice del Premio Masaniello

Nelle foto di Gianni Ugliano, tre momenti della manifestazione che si è svolta al teatro Sannazaro. Nella prima immagine, sul palco, con i conduttori, Lorenza Licenziati e Sas  Trapanese, ci sono Angela Luce e Ermanno Corsi