Scampia fa rima con musica e poesia. Scampia celebra Fabrizio De Andr in occasione della intitolazione dell’Auditorium a questo grande artista. Madrina d’eccezione Dori Ghezzi che trascorrer  l’intera giornata a Napoli, visitando il quartiere e partecipando alla cerimonia che avr  luogo dalle 11.30 e al concerto serale delle 20.00. La manifestazione è stata organizzata dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli in stretta collaborazione con la VIII Municipalit .
Nel corso della Cerimonia di intitolazione interverranno il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, l’assessore alla cultura e al turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele, il Presidente della VIII Municipalit , Angelo Pisani e Dori Ghezzi alla quale il coro delle scuole di Scampia dedicher  un’esibizione canora a cura del M Domenico Cozzolino; gli istituti scolastici coinvolti dalla Municipalit  sono Vittorio Veneto, Galileo Ferraris, Tasso San Gaetano, Ilaria Alpi, Giovanni XXIII Aliotta, Pertini Don Guanella, Melissa Basso, Virgilio IV. La giornata terminer  con un concerto serale a ingresso gratuito per la cittadinanza (fino a esaurimento posti) a cura di Daniele Sanzone e Ciro Corona in rappresentanza del quartiere, rispettivamente autore e voce della rock band A 67 e Presidente della Cooperativa Fondo Rustico A. Lamberti.
Sul palco del concerto si alterneranno artisti legati al quartiere Scampia e a De Andrè, con la conduzione di Gianni Simioli O’Rom, Arrevuoto e Maurizio Capone, Concerto Musicale Speranza Pino Ciccarelli, Manuele Cerullo con le sue poesie, La Maschera, Letti Sfatti, Maldestro, Raiz e Mesolella.
Un contributo video tratto dal documentario effedia. Sulla mia cattiva strada. Fabrizio De Andrè racconta Fabrizio De Andrè sar  proiettato in sala grazie alla collaborazione con i Lions di Caserta che hanno donato all’Auditorium il proiettore e lo schermo.
La moglie del cantautore scomparso, Dori Ghezzi dichiara «L’intitolazione a Fabrizio dell’Auditorium di Scampia assume ai miei occhi un significato particolare. la conferma del profondo e reciproco affetto tra la meravigliosa citt  di Napoli e Fabrizio, suo figlio adottivo. Ma l’augurio più grande è che questo teatro sia per tutti i giovani, e non solo, di Scampia, un luogo di incontro, di condivisione e di cultura. per me motivo di grande orgoglio e gioia poter essere presente all’inaugurazione e ringrazio il Sindaco Luigi de Magistris e il Comune di Napoli per avermi dato l’opportunit  di partecipare a questa giornata speciale, che rester  per me indimenticabile».
L’assessore alla Cultura del Comune di Napoli Nino Daniele osserva «E’ con somma gioia che ci apprestiamo a vivere questa giornata cos speciale per il quartiere e la citt  tutta. Certi della bellezza e delle risorse materiali e immateriali di Scampia che, come amministratori, abbiamo il dovere di far emergere e curare. Obiettivo comune ridare orgoglio e dignit  alle periferie che possono e devono diventare centro delle attivit  più importanti che riguardano la formazione, il nutrimento, l’ispirazione a fare, a creare, a moltiplicare azioni come queste indirizzate soprattutto ai giovani. Questo è stato possibile con il coinvolgimento di tutte le realt  associative e culturali che nel quartiere operano, faticosamente, tutti i giorni con la consapevolezza che le cose si cambiano con l’operato ostinato e costante.Credo quindi che sar  una bellissima giornata per Scampia e anche per tutta la citt . Vogliamo innanzitutto rendere omaggio a un’artista straordinario, un precursore che con lucidit  e immensa poesia ha saputo intravedere tutti i limiti della costruzione di un mondo contemporaneo improntato su alcuni terribili disvalori. De Andr ha cantato gli ultimi, gli emarginati, gli irregolari, in fondo lo era anche personalmente, quindi ci sembrava molto bello che un cantore, fra l’altro della mediterraneit , come Fabrizio de Andr, potesse avere un posto emblematico dedicatogli dalla citt  di Napoli che è la più grande metropoli del Mediterraneo e lo è anche per la sua vocazione culturale all’integrazione al dialogo alla pace. Una grande giornata quindi contro le esclusioni, i muri, le diffidenze, i pregiudizi. Una giornata dedicata in particolare alla dignit  degli ultimi, alla poesia, alla bellezza, soprattutto una giornata per raccontare la Scampia di oggi che io credo sia uno dei luoghi di produzione culturale e sociale più interessanti della citt  e del Paese. E’ nostro dovere raccontare la Scampia di oggi, con la sua bellezza e le sue contraddizioni. Il racconto non può essere sempre lo stesso. Oggi si può raccontare qualcosa di diverso».
Il direttore artistico del Concerto Daniele Sanzone spiega «La camorra c’è ma è stata anche combattuta, non ci sono più le piazze di spaccio ma quel racconto omologato vende ancora. Noi proviamo a raccontare l’arte che da Sant’Alfonso Maria de’ Liguori agli Showmen ai Napoli Centrale a Enzo Avitabile, agli stessi ‘A 67 e ora con l’hip hop e i grandi prodotto questo quartiere. Abbiamo cercato, oltre i fatti di cronaca, di raccontare Scampia con la sua complessit . Il quartiere più giovane d’Europa con il tasso di disoccupazione più alto ma con il maggior numero di associazioni. Sul palco ci saranno ‘o Rom, Manuele Cerullo poeta nato nelle Vele, poco più che ventenne, autore di meravigliose poesie, la Maschera puro cantautorato napoletano con Roberto Colella altro ventenne delle Vele. Dalla Provincia Gennaro Romano con i Letti sfatti e ancora Maldestro che ha vinto il Premio De Andr e Ciampi. Per finire la più bella voce soul d’Italia con Raiz accompagnato dalla chitarra di Mesolella. Tutto nelle periferie vale meno, dagli immobili alla vita delle persone… Manifestazioni del genere ridanno invece valore, combattono l’omologazione della rappresentazione alla Gomorra. E di questa opportunit  ringrazio l’assessore Daniele e il Comune di Napoli».

Programma della giornata
Auditorium De Andrè
Viale della Resistenza Comparto 12
ore 11.30 – Cerimonia di intitolazione dell’Auditorium a FABRIZIO DE ANDRE’
A seguire – Esibizione dei cori degli istituti scolastici di Scampia
ore 20.00 – Concerto per Fabrizio

Direzione artistica Daniele Sanzone
Presenta Gianni Simioli
Interventi artisticiArrevuoto e Maurizio Capone
Concerto Musicale Speranza Pino Ciccarelli
Manuele Cerullo recita le sue poesie
La Maschera
Letti Sfatti
Maldestro
Raiz e Mesolella

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti
Info assessorato.cultura@comune.napoli.it

Nelle foto, De Andrè e l’auditorium di Scampia