“Se la vita non ti sorride, falle il solletico” una regola molto utile in una fase storica caratterizzata dalle previsioni cupe per il futuro delle giovani generazioni e dal pessimismo diffuso in larghe fasce della popolazione. una delle frasi tratte da “A. A. A. scapolo cerca clavicola” (Edizioni Graf, pagg. 119, euro 10,50), una gustosa e divertente raccolta di giochi di parole, improbabili proverbi e doppi sensi con la felice intuizione di dedicare un capitolo del libro a “Il Nomadini”, un dizionario della lingua italiana alternativo allo Zingarelli.

Il libro è il primo titolo di “Pillole”, una nuova collana comica lanciata dal piccolo editore campano per fare dell’ironia e dell’autoironia il filo conduttore della realt  di tutti i giorni. Il curatore del volume è Carlo Giordano, autore e speaker radiofonico che vanta esperienze di collaborazione con Rosario e Beppe Fiorello e da anni si occupa di comunicazione, sviluppo motivazionale e semplificazione psicologica. La prefazione è affidata a Luca Sepe in poche righe il cantante napoletano introduce il lettore allo spirito goliardico e irriverente del libro, ad “un’avventura fatta di esilaranti freddure”.

Dal sesso all’amore, dalla politica al lavoro sono tanti i temi affrontati con ironia e sarcasmo nelle pagine del libro, anche con riferimenti alle cronache recenti e a personaggi molto popolari. La leggerezza lega i tanti momenti di ilarit  e suggerisce un approccio più disincantato alle preoccupazioni quotidiane, perch “una risata può essere molto potente e a volte è l’unica arma che ci resta”.

Le variazioni sul tema dei proverbi popolari e le correzioni dei testi di poesie e massime filosofiche celebri hanno l’effetto di ridimensionare l’austerit  di frasi diventate patrimonio comune e imparate a memoria nelle aule scolastiche, consentendo cos al lettore di apprezzarne la nuova versione sarcastica senza cancellarne l’originaria valenza simbolica “Carpe diem, prima che diem carpa te”.

In foto, la copertina