Edizione speciale per il Premio Elsa Morante. Il centenario della nascita diventa spunto per una versione rinnovata e intensa del Premio letterario intitolato alla celebre scrittrice romana. La giuria è composta da Dacia Maraini (presidente), Francesco Cevasco, Vincenzo Colimoro, Maurizio Costanzo, Roberto Faenza, David Morante, Paolo Ruffini, Emanuele Trevi, Teresa Triscari e Tjuna Notarbartolo (direttore della rassegna)

Vincitori del Premio Elsa Morante per l’impegno civile Tano Grasso, Nino Daniele e Antonio Di Florio con il loro “La Camorra e l’antiracket” (Felici Editore). Il testo, rivolto a chi crede che la camorra si possa combattere, dimostra che si può e si deve scegliere la legalit  contro il crimine e la prepotenza. Nino Daniele e Antonio Di Florio, rispettivamente ex sindaco e comandante della tenenza dei carabinieri di Ercolano, con il loro lavoro e con l’aiuto di Tano Grasso, presidente nazionale della Lega Antiracket, hanno costituito una rete associativa divenuta la casa di tutti coloro che volevano combattere "o’ sistema".
Premio Speciale per l’epistolario a Adelia Battista con “Bellezza, addio” (Archinto Editore) il volume mette insieme le lettere di Anna Maria Ortese all’amico poeta Dario Bellezza, scritte tra il 1972 e il 1992.

La manifestazione, organizzata dall’associazione culturale Premio Elsa Morante onlus, sotto il patronato del Presidente della Repubblica, è sostenuta da Banca Carime presieduta da Andrea Pisani Massamormile. Le sculture offerte ai premiati sono dell’artista napoletano Gennaro Sardella.

La premiazione sar  seguita da Sky Arte Hd, il nuovo canale di Sky dedicato alla cultura diretto da Roberto Pisoni. Chi desidera parteciparvi, gioved 15 novembre, nella Palazzina dell’Auditorio dell’Accademia Nazionale dei Lincei
in via della Lungara 229-230, può inviare la prenotazione a premioelsamorante@premioelsamorante.it o contattare il 3332222632.

TRA LE ANIME PEZZENTELLE, CON NARTEA

Nartea fa rivivere la storia. Oggi, alle 18.45 replica di “Santa Chiara in fabula, racconti prima della pioggia” presso il Complesso Monumentale di Santa Chiara, una visita guidata teatralizzata ambientata ai tempi della peste del 1656 in cui fiabe, storie, pettegolezzi, diventeranno la cornice di un unico racconto che parla di Napoli.
Domenica mattina 4 novembre alle 10.30 nella chiesa di S. Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, l’associazione culturale riproporr  la visita guidata teatralizzata “Le anime pezzentelle” dove gli ospiti vestiranno inconsapevolmente i panni del “fedele” che si reca nella Chiesa d”e cape ‘e morto, dove la presenza di teschi richiama il ricordo di alcune anime. Un connubio perfetto tra mistero e cultura, cabala e teatro.

Per saperne di più
www.nartea.com

(info@nartea.com – 339 7020849 – 334 6227785)

In foto, da sinistra, Dacia Maraini e Tjuna Notarbartolo