Ritorno al nero e all’essenzialit  della forma in un progetto espositivo, “Total Black”, a cura di Marco Di Capua e Valerio Rivosecchi, che vede nuovamente gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Napoli coinvolti in una iniziativa volta al dialogo e al confronto dei giovani talenti con i fruitori dell’arte. Fra le rappresentazioni del mondo reale i colori caratterizzano l’aspetto pregnante dell’esperienza sensitiva.
Il colore è vita e carica la forma di significati. Il nero è la negazione del colore, il limite assoluto che influenza fortemente la scelta degli altri colori, rifondandone il carattere. Anche il nero come gli altri colori ha da sempre assunto valenze simboliche nelle più disparate culture. Nella tradizione occidentale rappresenta il pianeta Saturno, i mesi invernali, il venerd fra i giorni della settimana, il diamante fra le pietre preziose, la terra fra gli elementi, la morte, il numero uno, il ferro, la notte, la melanconia. Ma è anche il colore dell’eleganza, la profondit  d’animo, il mistero, la rabbia, il caos, il lutto. Gli antichi Egizi utilizzavano il nero come colore funebre e al tempo stesso in quanto simbolo di rinascita ultraterrena e sopravvivenza eterna.
E’ altres simbolo alchemico della fecondit , principio generatore e rappresentazione dello scorrere del tempo in contrapposizione all’atemporalit  del bianco. “Total Black è un progetto espositivo che nasce come un invito di ritorno alle origini delle arti, dal pensiero condiviso dello scrittore Mario Vargas Llosa quando protesta contro una cultura definitivamente entrata nell’epoca della frivolezza”. Oltre 80 allievi hanno presentato i propri lavori e diversi laboratori hanno sostenuto con entusiasmo l’iniziativa. La mostra, allestita nella Galleria del giardino dell’Accademia di via Costantinopoli è aperta al pubblico fino al 24 maggio 2012.
Total Black è una delle tante iniziative promosse dall’Accademia per il Maggio dei Monumenti insieme ad “Orientami”, la giornata di orientamento scolastico dedicata agli studenti delle scuole superiori che desiderano avvicinarsi al mondo dell’arte, consentendo loro di avere una panoramica dettagliata sull’offerta formativa dell’Accademia dando altres la possibilit  agli studenti di visitare per un’intera giornata i laboratori dell’Istituto.
Ricordiamo, inoltre, le visite guidate alla biblioteca “Anna Caputi”, il Laboratorio didattico creativo H2O rivolto ai bambini di 5-10 anni, l’happening di danza contemporanea dal titolo “incursioni performative” della compagnia Akerusia Danza, il workshop “Arte e Spazio Pubblico”, promosso dalla Cattedra di Pittura del professore Armentano e dalla critica d’arte Alessandra Pioselli e la conferenza in Aula Magna sulla Diagnostica del Restauro dei Beni Culturali.

Per saperne di più
www.accademiadinapoli.it

Orari dal luned al venerd, ore 10.30-16.30
Sabato e domenica chiuso
Ingresso libero

nelle foto, due opere in "Total black"