Ogni azione è fine a se stessa, auto-fondante, auto-cosciente. La galleria Dino Morra Arte Contemporanea, all’indomani della partecipazione al “Roma Contemporary 2012”, ospita nei suoi spazi il progetto site-specific del duo AFTERALL dal titolo “Autotelico”, a cura di Chiara Pirozzi.
Realizzato a partire da tre azioni private, ovvero “performance clandestine”, Autotelico è una tappa importante di una lunga e costante ricerca sui linguaggi della comunicazione e le possibili interferenze derivanti da una trasposizione all’altra. L’oggetto è il quotidiano nel tempo presente e in uno spazio laterale “si vive, si scrive di sbieco” (Michele Sovente). Il mezzo spazia dalla fotografia al video, all’installazione e all’interferenza sonora. “Autotelico è un’installazione di elementi appartenenti a un unico insieme esperienziale.
Legati fra loro, i lavori si pervadono l’uno nell’altro come fossero i principi primi di ogni parola e le componenti minime di ogni comunicazione”Chiara Pirozzi). Una installazione audio impregna il candido spazio espositivo; essa è frutto della traduzione fatta dalla curatrice a partire dal racconto orale delle tre azioni private. Un video riprende “lateralmente” l’atto del cucire la forma di un disco, reperto mai tradotto le cui forme restituiscono una comunicazione incontaminata. Due stampe fotografiche tra involucri di plexiglass restituiscono al tempo presente la percezione laterale della realt . “Dimenticare a Memoria” è un foglio di carta carbone tenuto gelosamente in tasca durante le tre azioni e protagonista ora di un nuovo gesto performativo, testimone di un ricordo mai documentato.

Il duo artistico Afterall è composto dai fratelli Silvia Viola Esposito (1975) ed Enzo Esposito (1977). Diplomati presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli, gli AFTERALL realizzano la loro prima importante installazione “Sogno Comune” presso la galleria Lia Rumma di concerto con la classe di Quartapittura. Cospicue le partecipazioni in contesti nazionali ed internazionali degni di notanel 2005 partecipano alla XII edizione del Bjcem, Castel Sant’Elmo di Napoli e nel 2006 al “Festival d’Art Numerque” a Marsiglia; con la performance/installazione SottoSale, vincono nel 2007 il concorso “Biennale del Viaggio”. Ancora nel 2008 al Project Room del Museo MADRE per il progetto “N. EST 2.0. a cura di Del Vecchio e Palumbo, realizzano l’opera Plastic Bird e nel 2008 per il “Sistema Binario, Mergellina le stazioni”, intervengono con l’installazione audio-visiva Beautiful Decline.

Dino Morra Arte Contemporanea
Via Carlo Poerio, 18
80121 Napoli
Info e contatti 081 19571824
392 9420783
www.dinomorraartecontemporanea.eu

morra.dino@gmail.com

In foto, uno scorcio della mostra