Si chiama La fabbrica dei sapori il nuovo punto di riferimento in Campania per l’enogastronomia. Il nome promette grandi cose e non delude se è vero che nell’antica fabbrica conserviera restaurata e trasformata in spazio polifunzionale, si susseguono ghiotti eventi.
Il prossimo appuntamento con il gusto è dunque per 11 e 12 novembre con la rassegna Aglianico&aglianico dedicato a uno dei vitigni campani per eccellenza, alla base di alcuni dei nostri più apprezzati e celebri vini. E se la Campania è la sua terra d’elezione, tutto il meridione punta sulle sue uve e dunque anche Basilicata, Molise, Puglia, Calabria e addirittura Sicilia e Sardegna.

Per la kermesse La fabbrica dei sapori ha chiamato a raccolta ben 71 cantine con banchi d’assaggio, degustazioni guidate e incontri con oltre 15 enologi che racconteranno la propria esperienza con l’indomabile Aglianico, vitigno forte, spigoloso, longevo e dalle più varie e alte possibilit  espressive in ogni singolo territorio.

Grandi calici da degustare abbinati ai piatti proposti dai migliori chef campani e non solo, si parte mercoled 11 alle 20.30 con Angela Ciriello (Ristorante E Curti di Sorbo Serpico); Antonella Iandolo (Ristorante La Maschera di Avellino); Aniello Razzano (Ristorante La Locanda delle Donne Monache di Maratea); Giovanna Voria (Agriturismo Corbella di Cicerale). Si prosegue gioved alla stessa ora con Paolo Barrale (Ristorante Marenn  di Sorbo Serpico); Angelo D’Amico (Ristorante Barry del Cristina Park Hotel di Montesarchio); Rinaldo Merola (Ristorante Angiolina di Pisciotta) e Francesco Rizzuti (Antica Osteria Marconi di Potenza). Per entrambe gli appuntamenti l’ingresso è su prenotazione.

Due le degustazioni verticali guidate in programma gioved (costo 10 euro, su prenotazione): alle 20.30 protagonista è l’Aglianico Bocca di Lupo di Antinori Tormaresca (annate 2006, 2004, 2003 e 2001) con gli spunti di Angelo Di Costanzo (primo sommelier Campania 2008) e Pasquale Porcelli (giornalista); alle 22.30 è la volta del Taurasi dei Feudi di San Gregorio (annate 2005, 2001, 1999 e 1993) si degusta in compagnia di Franco De Luca (Sommelier Ais Napoli) e Manuela Piancastelli (scrittrice e giornalista).

Si impara a bere bene e a bere responsabile: per un ritorno sulla via di casa senza imprudenze, la Fabbrica ha predisposto il servizio di navetta Aglianico Wine Shuttle Bus in partenza mercoled 11 e gioved 12 novembre alle ore 18:00 da Napoli Hotel Ramada con rientro previsto per le ore 22:30 circa (fermate hotel Ramada e piazza Vittoria). La navetta va prenotata entro il 10 novembre al 339.8789602 officinegourmet@gmail.com) al costo di € 7,00 A/R a persona.

Per prenotare assaggi e degustazioni: tel. 0828.630021 – comunica@lafabbricadeisapori.it

www.lafabbricadeisapori.it

Nell’immagine la locandina dell’evento