Madre e figlia sullo stesso palco, ma in due tempi diversi. Unite dall’arte. Tina e Carmen Femiano salgono in scena sabato 10 ottobre, dalle 21, al Diana (via Luca Girodano,64- Napoli) per un evento organizzato dall’associazione Altamarea in collaborazione con il teatro vomerese.
Carmen, la figlia, cantante/attrice dalla voce appassionata, capace di accarezzare l’anima, propone lo spettacolo “Mi manda (ancora) Picone, di cui è anche regista, gi  presentato nella stagione estiva del Nuovo teatro Sanit  sul roof garden dell’Hotel Parker’s con vista mozzafiato sul golfo. Accompagnato dalla chitarra di Edoardo Puccini, tra parole e musica, racconta una citt  amara, contradditoria, volubile, attraverso stralci del romanzo di Elvio Porta che precedette la sceneggiatura del film diretto da Nanni Loy e interpretato da Giancarlo Giannini con Lina Sastri. Un successo cinematografico degli anni ottanta. Carmen colpisce al cuore il pubblico, lo coinvolge in un turbinio di emozioni.
C’è il sapore della scrittura di Eduardo De Filippo ma anche di Pirandello, invece, nell’interpretazione di “Anime dannate” con Tina e Francesca Fedeli. Drammaturgia, regia e voce recitante di Riccardo De Luca che spiega «Due storie di madri, Maragrazia e Filumena. La povert  delle due donne unita alla povert  dell’ambiente e degli uomini che le circondano è forza devastante e condizionante al massimo per le due esistenze. Nessuna delle due sarebbe stata quello che poi sar  se non perch costrette da altrui volont  anch’esse dipendenti da altre costrizioni». Un testo che ha gi  affascinato, tra l’altro, il pubblico di Estate a Napoli, inserita in “Classico contemporaneo” nel chiostro del convento di San Domenico Maggiore.

Il biglietto costa 10 euro
Non è necessario prenotare
Per saperne di più
tel. 081.5567527

Nelle foto, in alto, Carmen Femiano durante lo spettacolo "Mi manda (ancora) Picone" al Parker’s e Tina Femiano con Francesca Fedeli (nell’imagine, a sinistra) in "Anime dannate"