Intervista impossibile con il genio. “Essere Leonardo da Vinci”. E’ lo spettacolo
spettacolo teatrale diretto e interpretato da Massimiliano Finazzer Flory
al complesso Monumentale Donnaregina-Museo Diocesano di Napoli
(Largo Donnaregina, Napoli).Venerdì 10 febbraio, alle 19.
Un debutto napoletano da non perdere per la pièce in lingua rinascimentale su pensieri e parole autentiche di Leonardo, in costume d’epoca. Già rappresentata in Italia e all’estero sui palcoscenici dei più prestigiosi teatri e istituzioni presenti nelle varie città in
cui vi sono opere di Leonardo, e in molti altre sedi: San Pietroburgo
(Hermitage Theatre), Mosca (Theatre Centre “Na Strastnom”), Parigi
(Petit Palais, Musée des Beaux – Arts de la Ville de Paris), New York
(Morgan Library), Washington (The Kennedy Center for the Performing
Arts), San Francisco (American Conservatory Theater), Tokyo (Theatre
Drama Kan), Osaka (Knowledge Capital Theatre) e Ginevra (The Globe-
CERN) riscuotendo grande successo di critica e di pubblico. Oltre che nella città natale del genio, Vinci e a Milano (Sacrestia del Bramante, Chiesa di Santa Maria delle
Grazie), Venezia (Teatro La Fenice), Torino (Biblioteca Reale). Dopo Napoli, arriverà il 17 febbraio, a Parma (Teatro Regio).
Lo spettacolo a Napoli è un omaggio alla città e ai suoi valori spirituali, idealmente collegato alla mostra in corso al Museo Diocesano di
Napoli (Largo Donnaregina) Leonardo a Donnaregina – I Salvator Mundi
per Napoli (fino al 31 marzo 2017), ideata e curata da Carlo Pedretti e Nicola
Barbatelli. Un’opportunità per coniugare il teatro e la storia
dell’arte, la cultura classica con la performance contemporanea, in un
luogo carico di simboli e di storia come il Complesso Monumentale
Donnaregina-Museo Diocesano di Napoli.
Nell’intervista impossibile, Leonardo in 70 minuti risponde a domande
sulla sua infanzia, sulle sue attività in campo civile e militare, su come si fa
a diventare “bono pittore”, sul rapporto tra pittura e scienza, pittura e
scultura, pittura e musica. Ci parla di anatomia, di psicologia e di fisica,
della sua passione per il volo.
Commenta il Cenacolo e mima, come in una
danza, le figure degli apostoli, accenna al suo rapporto con la religione,
affronta il tema dell’acqua, allude alla moda del suo tempo, risponde agli
attacchi dei nemici, spiega i moti dell’animo e, infine, dispensa sentenze e
aforismi per vivere il nostro tempo. In scena con Massimiliano Finazzer Flory, Gianni Quillico nel ruolodell’intervistatore.

Ingresso 10 euro, comprensivo di spettacolo e visita alla mostra
Leonardo a Donnaregina – I Salvator Mundi per Napoli
sede: Complesso monumentale Donnaregina-Museo Diocesano di Napoli
(Largo Donnaregina, Napoli)
tel. 081 557 13 65
www.madrenapoli.it 
www.museodiocesanonapoli.com
Informazioni sulla mostra:
Leonardo a Donnaregina – I Salvator Mundi per Napoli sarà visitabile
durante i consueti orari di apertura del Museo Diocesano di Napoli (dal
lunedì al sabato, dalle ore 9:30 alle 16:30, domenica dalle ore 9:30 alle
14:00, chiuso il martedì)
tel. 081 557 13 65