Sarà per la prima volta sul palco del  Nuovo teatro Sanità di piazzetta San Vincenzo, Renato Carpentieri. Venerdì 20 e sabato 21 gennaio alle 1.00, e domenica 22 (alle 18), porta in scena L’intervista, testo che Alberto Moravia scrisse per il teatro negli anni 60. Non solo da regista, ma aanche come interprete Carpentieri, al fianco di Valeria Luchetti e Pako Ioffredo.
Il lavoro si snoda come colloquio di un extraterrrestre ai politici del nostro Paese che ne fa emergere le contraddizioni.
Approccio disilluso, tagliente e satirico con la società occidentale che, ancora oggi, specchiata nella propria perfezione, non vede i propri limiti. Sarà un abitante di un altro pianeta per aprirci gli occhi sullo stato di cose reale: un inviato speciale dalla Luna scende sulla Terra per intervistare il Ministro della Propaganda sulla situazione terrestre ma, curioso come tutti i giornalisti, interroga anche il Soldato addetto alla sicurezza del Ministro. L’incontro col ministro all’inizio va lisci. Poi, qualcosa s’inceppa. Come Montesquieu (che utilizzò il principe persiano – il lontanissimo straniero – per parlare della Francia nelle Lettres persanes), Moravia utilizza l’abitante della Luna per creare distacco e sottolienare con leggerezza la contraddizione fondamentale della nostra società.
Lo spettacolo è presentato da Punto In Movimento, associazione che nasce per rispondere alle esigenze di evoluzione e rinnovamento dell’esperienza di un gruppo di artisti e tecnici indipendenti, attivi già dagli anni ’80 nel campo del teatro, della danza e del cinema, uniti dalla comune volontà di produrre arte attraverso la creazione di nuove forme di ricerca e di linguaggio, in un’estrema libertà di scelte creative e artistiche.
In foto, Renato Carpentieri, regista e interprete dello spettacolo

Per saperne di più e prenotare
info@nuovoteatrosanita.it
tel3396666426

www.nuovoteatrosanita.it