Pippo Delbono (in foto) rilegge Madama Butterfly per il San Carlo Opera Festival. In prima assoluta dal 13 (ore 18) al 26 luglio.
Titolo immortale che da sempre affascina gli spettatori di tutto il mondo l’opera di Giacomo Puccini ritorna in versione rivisitata. Il regista metter  al centro del dramma il tema dell’abbandono e della solitudine, centrale in tutta la sua poetica cos come nell’opera di Puccini, e ancora una volta lo far  a suo modo, rompendo il realismo e creando sulla scena prima di tutto uno spazio mentale dentro il quale si muovono e agiscono i personaggi Il grande repertorio italiano, il melodramma da esportazione, il balletto più popolare.
una stagione estiva ricca ed articolata quella del Teatro di San Carlo che vedr  il Massimo napoletano adeguarsi agli standard internazionali con la prima edizione di un festival al cui centro emerge la visionaria rilettura di Madama Butterfly firmata Pippo Delbono. Per un improvviso malore del maestro Tito Ceccherini, le recite di Madama Butterfly in programmazione nei giorni 13, 20 e 26 luglio 2014, saranno dirette dal Nicola Luisotti, direttore musicale del Teatr.

Ma la prima edizione del festival estivo al Lirico napoletano parte sabato 12, (repliche, sabato 19, venerd 25 luglio e sabato 2 agosto sempre alle ore 21) con Cavalleria rusticana sempre allestita da Delbono che ripropone la sua visione “dall’interno” del melodramma verista e riconduce sulla scena anche alcuni dei suoi attori feticcio come Bobò. Jordi Bern cer (applauditissimo alla guida di Coro e Orchestra in Carmina Burana lo scorso anno), diriger  il lavoro di Mascagni.

In ogni singolo week end del mese di luglio, si alterneranno ben tre spettacoli diversi di Opera e balletto e, a ottobre, ancora un titolo d’opera. Si prosegue, infatti, con la musica di Mikis Theodorakis per Zorba il Greco(in programma dal 18 luglio al 1 agosto), coreografia griffata made in New York del “figlio d’arte” Lorca Massine. Schierati per il festival tutti i comparti artistici del Teatro di San Carlo Coro, Orchestra e Corpo di Ballo. Chiude la rassegna, Elisir d’amore di Donizetti. Direttore, Giuseppe Finzi, regia di Riccardo Canessa, altro regista apprezzato in Italia e all’estero, gi  applaudito interprete di riletture di successo del titolo donizettiano.

Biglietti a partire da 20 euro

per saperne di più 0817972331 412
biglietteria@teatrosancarlo.it