Quando il cronista deve riferire di un concerto di Aldo Ciccolini, che rappresenta una rara occasione di incontro con l’Arte assoluta, con il Bello, con la Musica, è davvero in gravi ambasce. Talvolta si rifugia in particolari del tutto insignificanti, come gli umori del pubblico, la consistenza e la durata degli applausi, magari la presenza di questo o quel personaggio del jet set. Tutto inutile. Il concerto di Ciccolini al San Carlo è stato un incanto l’incedere solenne del Maestro, il suo appoggiarsi allo strumento, quasi una protesi del musicista, il tocco levigato e snello tutto concorre a creare una magia, la magia dell’arte, che si conquista con il diuturno impegno di che ha dedicato alla tastiera una intera lunga vita.
Cavallo di battaglia di Ciccolini, la Fantasia K 475 in do minore di Mozart ha anticipato la Sonata K 457 in do minore, in cui l’elemento tragico si apre a spiragli di luminosa speranza, in un gioco di tenebre e di luci, che era ben noto al musicista massone. Dopo la Sonata in sol minore op. 34 nr. 2 di Muzio Clementi, non potevano mancare gli omaggi alle due terre che hanno ospitato il maestro la Francia e Napoli. Alla prima è stata dedicata una piccola selezione di preludi di Debussy dal libro secondo; a Napoli, invece, era dedicata l’ammaliante Piedigrotta 1924 Rapsodia napoletana di Mario Castelnuovo Tedesco, il ritratto di una Napoli colta e popolare, senza orpelli, senza folklore.

Tante le richieste di bis, esaudite ben tre volte, con autentico godimento del pubblico una bella sfida alla veneranda et  del Maestro, un autentico regalo per chi li ha ascoltati.

I SENZA FISSA DIMORA ALLA PROVA GENERALE DI WEST SIDE STORY

In occasione della “Festa della Musica”, il Teatro di San Carlo in collaborazione con la Caritas cittadina, ha invitato un gruppo di senza fissa dimora a assistere alla prova generale del musical West Side Story. “In una occasione di festa”, sottolinea la sovrintendente Rosanna Purchia, “il San Carlo, da sempre impegnato per il sociale, non ha voluto dimenticare quanti tra i nostri concittadini non possono permettersi di assistere ad un concerto o ad uno spettacolo, invitandoli nel nostro teatro, anche se solo per un giorno, per vivere insieme un momento di arte, gioia, condivisione e solidariet “. La prova generale di West Side Story, capolavoro di Leonard Bernstein per la prima volta in scena al San Carlo (dal 22 al 28 giugno), è in programma venerd 21 giugno alle ore 20.30 (biglietto 15 euro, l’incasso sar  devoluto alla Caritas Diocesana di Napoli).

In foto, Aldo Ciccolini

In