Campanian Dance Road, progetto ideato da Gabriella Stazio coreografa direttrice di Movimento Danza, ha il motto “Scopri la citt  vivendo uno spettacolo” con lo scopo di promuovere e valorizzare simboli del patrimonio culturale della Campania. L’idea è particolarmente singolare affascinante. Un Tour dell’arte tra monumenti, danza, musica. Spettatori musicisti ballerini sul bus vanno in giro per la citt  per poi fermarsi in un luogo per un evento spettacolo site-specific. Si rivive la tradizione delle compagnie di teatranti in giro su carrozzoni da un luogo all’altro per fermarsi sui sagrati, piazze o nei castelli per esibirsi in uno spettacolo apparentemente improvvisato creato per un pubblico non pagante affascinato dall’evento favoloso.

Venerd 13 novembre 2015, Napoli è stata la terza tappa dopo il centro storico di Benevento, San Leucio e Caserta.
La giornata napoletana ha visto partenza in bus da piazza Vanvitelli e sosta con performance solo per gli studenti all’Istituto De Nicola, nel pomeriggio da piazza Castello al museo archeologico nazionale.

Ogni Museo è luogo da favola ma il maestoso Archeologico è incomparabile per la sua copiosa collezione di Storia e Arte con reperti originali e copie della cultura e vita pompeiana, egiziana, greca, romana.
Nella ampia sala del Toro Farnese si sono esibiti i danzatori della compagnia Movimento Danza Squad su coreografie della Stazio con Valeria D’Antonio, Federica Massaro, Arturo Minutillo, Francesca Pascazio, Simona Perrella, Lia Zade Gusein, Nicolas Grimaldi Capitello su musiche dal vivo della sax band con Pasquale Laino, Pietro Tonolo, Mario Raja, Rossano Emili, musicisti del quartetto Arundo Donax.
Spettacolo da sogno sullo sfondo e intorno all’imponente gruppo marmoreo con danze apparentemente spontanee poetiche con corpi vibranti nello spazio intersecato da sonorit  classiche e jazz.
Superbe coreografie ricche di immagini tragiche raffinate delicate in cui risaltano dedizione alla danza e all’arte della recitazione e alla musica. Il gruppo ha espresso l’antico linguaggio poetico della danza, la bellezza della vita e sensualit  del corpo umano. I corpi si muovono come le onde del mare che si ripetono sempre in forme diverse celando intimi segreti, enigmatici misteriosi messaggi, riservate nascoste emozioni. Il linguaggio colto della danza è nel ritmo e nei gesti disparati e diversi tra loro muti ma sempre emozionanti. Lo spettacolo si conclude con in scena Stazio in una danza finale con tutto il gruppo e i musicisti.

Movimento Danza, Ente di Promozione Nazionale, nasce nel 1979 ed è una delle realt  artistiche e culturali in Italia e all’Estero.
La sua storia si intreccia con la collaborazione di artisti dell’arte visiva, musica, teatro.
Prossime tappe Avellino e Salerno. L’iniziativa è gratuita. Per essere sul bus bisogna prenotarsi telefonando al 081.5780542 oppure sul sito www.movimentodanza.org

Nelel footo di Ivana Donati , tre momenti della perfomance all’Archeologico