La musica dialoga con la medicina. Mercoledì 19 aprile alle 18: nella storica farmacia degli Incurabili, Elsa Evangelista, direttore del Conservatorio di Napoli e Gennaro Rispoli, direttore Del Museo Di Arti Sanitarie ne parleranno affrontando il tema  voci bianche, gonadi e castrati. L’appuntamento sarà arricchito dal concerto delle voci bianche del coro di San Pietro a Majella diretto da Vincenza Cardone.
Un fenomeno inquietante,  quello dei castrati, sottoposti a un’operazione chirugica per potere conservare intatta la voce da soprano  o da contralto. E spesso l’intervento poteva addirittura essere fatale per le  scarse condiziono igieniche ma anche per l’imperizia di chi lo eseguiva.
Il più famoso castrato della storia fu Carlo Maria Michelangelo Nicola Broschi, ovvero Farinelli (Andria, 24 gennaio 1705 – Bologna, 15 luglio 1782),  che con la sua voce  ammaliò un pubblico internazione.
E intorno alla figura di Porporino, protetto del principe di Sansevero, immaginario evirato cantore, si sviluppa il bel romanzo omonimo di Dominique Fernàndez che , attraverso le vicende del protagonista, racconta i misteri di Napoli.
E agli occhi del  lettori si spalanca il mondo dell’opera lirica: Mozart giovanissimo e scortato dal padre, Farinelli sul viale del tramonto, Cimarosa in perenne litigio con la primadonna di turno, e poi Casanova incerto fra le dame e i castrati, Lady Hamilton, l’abate Galiani, il principe di Sansevero, Orazio Nelson. Avvenimenti e personaggi realmente esistiti che ha segnato il grande successo dello scrittore.

Ingresso 5 euro c/o www.azzurroservice.it, in prevendita e fino a un’ora prima dei concerti (fino a esaurimento dei posti).
Per saperne di più
Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli
Tel. 081.5449255