“Alla mensa delle anime”. E’ il tema delle visite guidate che si svolgeranno mercoledì 1 e giovedì 2 novembre, dalle 10 alle 18, nello splendido Complesso barocco di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco in via dei Tribunali, 39, (identificato come chiesa delle capuzzelle: su facciata , portale e nicchie laterali, motivi decorativi con teschi e ossa).  Le visite guidate partiranno ogni 45 minuti. Il contributo è di 5 euro con riduzioni sotto i 25 anni e per gruppi. Non occorre prenotare.
I morti a Napoli non muoiono mai definitivamente, non abbandonano le persone care, i familiari, gli amici, ma intervengono per dare aiuto e conforto nelle difficoltà. Il tempo della vita e quello che oltrepassa la vita, in questa città, si fondono attraverso lo straordinario rapporto del popolo napoletano con la morte.
Le visite guidate faranno rivivere ai partecipanti culti e culture
che, sin dalla notte dei tempi, onorano i defunti con l’offerta di cibo. Un percorso attraverso i rituali collegati al nutrimento che rivelano il rapporto intessuto con i defunti. Si parte dal grande e suggestivo Ipogeo, allestito per l’occasione, che da secoli custodisce le anime pezzentelle, per continuare nella splendida Chiesa superiore  e finire nel Museo dell’Opera.
Verrà, così, narrato  un culto che testimonia il grande senso della vita attribuito dai napoletani alla morte. Emergeranno le tradizioni nostrane che, nei  piatti di rito  dalla forte valenza simbolica, ne conservano la memoria: non esiste regione italiana che non abbia una specialità dedicata al giorno dei morti, preparata, in genere, con ingredienti della tradizione popolare, dai significati antichi, come farina di grano, vin cotto, melograno, miele, frutta secca.
Nella foto di Luigi Spina, uno scorcio della chiesa
Per saperne di più
www.purgatorioadarco.it
Complesso Museale delle Anime del Purgatorio ad Arco