Danza bel cuore di Napoli. Da venerdì 27 a domenica 29 aprile,  Oltre la linea 2018, rassegna di danza contemporanea e altre arti, che vedrà protagoniste in scena le originali e inedite performance presentate dalle compagnie Akerusia Danza, Art Garage e Itinerarte.
Un progetto regionale ideato nel 2010 dall’associazione ItinerArte per promuovere la danza contemporanea e il teatrodanza, attraverso un percorso itinerante, in vari borghi storici, e metropolitano, come il Teatro Elicantropo di Napoli (Vico Gerolomini, 3), struttura ideale per una completa simbiosi tra corpo, spazio e musica. La scena diventa scatola magica in cui tutto si muove per la ricreare realtà, attraverso il gioco delle forme, delle luci, delle improvvise corse e ricadute dei corpi in movimento espressivo.
Inaugura la rassegna alle 21 (e sarà sul palco anche sabato 28), Hòios eí (ciò che sei) nuovo allestimento della coreografa Sabrina D’Aguanno, che vedrà interpreti, oltre alla stessa coreografa, Sonia Di Gennaro e la Junior company, composta da Camilla Capolino, Federica Palmieri, Beatrice Pecorella, Ainhoa Viana.
Presentato da Akerusia Danza, lo spettacolo è un invito a lavorare e sviluppare l’individualità, ma, a anche una rivolta contro l’appiattimento culturale, l’omologazione, la standardizzazione. Una sollecitazione a lavorare sulle proprie emozioni, sul proprio sentire attraverso il corpo e  a trasmettere sentimenti al pubblico proprio attraverso il movimento.
Seguirà, nella stessa giornata,  Who-Man di Art Garage con le coreografie di Marco de Alteriis e le danzatrici di HumanBodies Program. Viaggio nella personalità femminile attraverso le mille sfaccettature della donna intesa come creatura perfetta e sensibile, ma pure diabolica e provocante. Un modo per far emergere  le innumerevoli involuzioni nella società
Finale, domenica, con Pecore elettriche  di ItinerArte  su testi di Claudio Badii per adattamento e di Massimo Finelli, con Patrizia Eger (foto). Le musiche originali sono a cura di Canio Fidanza, i costumi di Nunzia Russo, i video di Exstudio, con l’inserto video “Come corpo” di Luigi Pagano
Lo spettacolo nasce dalla collaborazione con Claudio Badii, medico psichiatra, autore de “Lo psichiata innamorato” (1989), che vive e opera a Grosseto e gestisce il blog OperaPrima.

Oltre la linea 2018, percorsi di danza contemporanea e teatro-danza
Napoli, Teatro Elicantropo – da venerdì 27 a domenica 29 aprile 2018
Inizio spettacoli ore 21.00 (venerdì e sabato), ore 18.00 (domenica)
Info e prenotazioni al 3491925942 (mattina), 081296640 (pomeriggio)