Performance di Tomaso Binga (nome d’arte per Bianca Menna) al Museo Archeologico di Napoli, gioved 19 aprile, alle 13, in occasione del finissage della mostra “La memoria come strumento di coscienza creativa” dell’artista napoletana Anna Maria Pugliese.
Precede, alle 12, un incontro con il pubblico con interventi di Marco de Gemmis, Mario Franco, sulla ricerca artistica dell’autrice dell’esposizione.
Carmine Gambardella, preside della facolt  di architettura "Luigi Vanvitelli" della seconda universit  degli Studi di Napoli, e Ornella Zerlenga, presidente del Corso di Studio aggregato in "Design e comunicazione" e "Design per la Moda", illustreranno le fasi successive di un progetto che vedr  interagire gli studenti universitari dei suddetti corsi di laurea con il tema della memoria.
Il lavoro che sar  portato avanti verter  nello specifico sulla reinterpretazione grafica di testi poetici , sulla comunicazione multimediale in termini di movie design e inoltre ha come obiettivo la progettazione di un’istallazione urbana multimediale permanente sul tema della memoria.
I risultati ottenuti in seguito a questo laboratorio saranno poi oggetto mostra che concluder  l’intero percorso, iniziato al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

in foto, la locandina dell’incontro