La Fondazione Filiberto Menna Centro Studi d’Arte Contemporanea, in collaborazione con la Provincia di Salerno e con il Comune di Salerno, soci fondatori della Fondazione, presenter  il progetto PER AQUAM’ di Fabrizio Cotognini, prima mostra del ciclo Tempo Imperfetto’. L’opening è prevista per mercoled 7 maggio 2014 alle ore 17.30, al Museo Archeologico Provinciale di Salerno (via San Benedetto, 28). Al centro del progetto espositivo di Cotognini c’è “il mare, inteso come archivio e come scrigno di memorie… deposito di oggetti e di reliquie del passato che l’acqua e il tempo trasformano, nascondono e a volte restituiscono”.
Tutto parte da Desantnik USV50, ovvero un modello di un casco da palombaro sovietico degli anni Venti utilizzato per interpretare in chiave personale il ritrovamento della testa bronzea di Apollo riemersa dalle acque del golfo di Salerno,e da qui l’artista realizza un percorso acquatico’ che si propaga nello spazio del museo. Lo scafandro è cos “un reperto di archeologia contemporanea, ma anche uno strumento utile a viaggiare nelle acque alla ricerca di nuove scoperte archeologiche…”.

Dopo i saluti istituzionali (Presidente della Fondazione Filiberto Menna, Angelo Trimarco, Presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone, all’ Assessore Patrimonio, Cultura e Beni Culturali della Provincia di Salerno, Matteo Bottone, Assessore Cultura e Universit  del Comune di Salerno,Ermanno Guerra, e alla dirigente Settore Musei e Biblioteche, Provincia di Salerno, Barbara Cussino), intorno alle 18.00,
l’artista sar  coinvolto in una conversazione critica dedicata alla sua ricerca artistica. Fabrizio Cotognini è nato a Macerata nel 1983, vive e lavora a Civitanova Marche. Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Macerata in Pittura e Scultura nel 2009, ha partecipato a numerose mostre. Le sue opere, i suoi lavori sono caratterizzati da un costante rimando all’antico rivisitato in chiave contemporanea e dall’utilizzo privilegiato del disegno, elemento cardine di una ricerca che si avvale anche delle possibilit  dei nuovi media. Il tempo, la memoria e la storia sono, nella sua ricerca, figure maestose, capovolte o stravolte. La mostra sar  visitabile dal 8 maggio al 7 giugno 2014, tutti i giorni, escluso il luned, dalle 09.00 alle 19.30.

Questa mostra però, come gi  detto, è inserita in un più ampio ciclo di mostre, dal titolo “Tempo Imperfetto. Sguardi presenti sul Museo Archeologico Provinciale di Salerno”,
un articolato progetto critico ed espositivo che pone l’accento non tanto sull’opera conclusa, quanto sul processo della stessa, soprattutto in un luogo specifico e denso di significati quale il Museo.
Il programma, curato da Antonello Tolve e da Stefania Zuliani, si concentra su lavori inediti di cinque artisti italiani di respiro internazionale Elena Bellantoni, Fabrizio Cotognini, Giulia Palombino, Gian Maria Tosatti e Ivano Troisi. Verranno quindi proposti cinque successivi interventi artistici pensati per l’occasione. Le installazioni saranno tutte realizzate rigorosamente in situ’ dagli artisti, che attraverso linguaggi differenti, dal video alla fotografia, dalla pittura al ready made e cos via, proporranno la lettura di un contesto, quello del museo appunto, che è luogo di conservazione e, nel contempo, di produzione della memoria, spazio pubblico che vive nel dialogo con i visitatori che sempre più divengono protagonisti del sistema espositivo.
Ogni artista, in ogni opening, sar  coinvolto in una conversazione critica sulla sua ricerca. Il progetto Tempo imperfetto, che durer  da maggio a novembre 2014, è realizzato in collaborazione con la Provincia e il Comune di Salerno, e si avvale del patrocinio del DISPAC Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell’Universit  di Salerno e dell’Accademia di Belle Arti di Macerata. Sponsor tecnici, l’Associazione ArteXa, Fonderie culturali, Modula srl, e Eusebi Arredamenti. A conclusione del ciclo di mostre, una tavola rotonda coinvolger  critici, storici dell’arte e dell’architettura, archeologi e artisti, chiamati a discutere aspetti e questioni legate al rapporto tra l’antico e l’arte del presente.

CALENDARIO MOSTRE – TEMPO IMPERFETTO
FABRIZIO COTOGNINI Mercoled 7 maggio – Sabato 7 giugno
GIULIA PALOMBINO Mercoled 11 giugno – Venerd 11 luglio
ELENA BELLANTONI Mercoled 16 luglio – Sabato 6 settembre
GIAN MARIA TOSATTI Mercoled 10 settembre – Venerd 10 ottobre
IVANO TROISI Mercoled 15 ottobre – Sabato 15 novembre

In foto, la locandina dell’evento