Conservazione è memoria storica, rispetto dei risultati culturali passati e di un presente destinato a diventare archeologia del futuro. Ar.C.A.Na è un archivio di documentazione delle arti visive e performative, che nasce con il fine di definire, catalogare e consentire la fruizione dell’arte contemporanea in quanto memoria storica del presente. L’iniziativa ha origine da un gruppo eterogeneo di personalit  che operano con specificit  differenti all’interno del settore Belle Arti, ovvero artisti, storici dell’arte, critici, documentaristi, fotografi.

L’acronimo sta per “archivio corrente” degli artisti a Napoli, intendendo per corrente la formazione di una documentazione compilativa ancora in divenire come l’arte a cui si riferisce, sperimentale nei linguaggi e nei contenuti; Napoli rappresenta un punto geografico di partenza e non un limite restrittivo. La realizzazione di una documentazione scritta, compitala con metodico rigore scientifico nasce dall’esigenza di portare l’evento artistico al di l  della transitoriet  del momento espositivo, soprattutto nel caso di quelle manifestazioni culturali in cui il linguaggio della comunicazione prende la forma di una performance o di un’opera dalle effimere sembianze.

Le opere catalogate all’interno di un format di archiviazione specificamente elaborato, saranno messe in condivisione e discusse all’interno di un network di ampia diffusione, che dia loro visibilit . Ar.C.A.Na si rivolge a tutti coloro che, intrapresa la via dell’arte, abbiamo interesse a far parte del progetto di archiviazione del contemporaneo, tramite la definizione di criteri di accesso il più possibile oggettivi. I requisiti di base per l’ingresso nell’archivio sono l’aver realizzato almeno 3 mostre negli ultimi 5 anni di attivit , curate da professionisti nel settore e che si siano svolte in luoghi preposti all’attivit  espositiva.

Non ci sono limiti di et , la call si riferisce agli artisti italiani o stranieri residenti e/o operanti a Napoli e in Campania oppure agli artisti campani che vivono all’estero. A seguito di una call for entry ufficiale, gli artisti potranno inviare tramite e-mail o portare di persona i propri portfolio presso Il Palazzo delle Arti di Napoli, per poter usufruire dei servizi di visione, conservazione e diffusione dei dossier, previa compilazione di un’application form. La documentazione degli artisti che entreranno a far parte di Ar.C.A.Na saranno visibili su un database online dal sito del PAN; gli artisti potranno aggiornare personalmente le loro schede direttamente dal database.

Il gruppo Ar.C.A.Na dedica video-interviste di approfondimento al lavoro degli artisti che entrano a far parte dell’archivio, selezionandoli sulla base del curriculum; porta avanti la ricerca sulla sperimentazione di nuove metodologie per la documentazione delle installazioni multimediali; favorisce il dialogo tra i vari ambiti del contemporaneo attraverso la presentazione di progetti, l’incontro con critici d’arte e curatori indipendenti, seminari, conferenze, workshop e mostre.

In foto, il PAN

Ar.C.A.NA archivio corrente degli artisti di napoli

Palazzo delle Arti di Napoli

Via dei Mille 60, 80121 Napoli

Per informazioni e contatti arcananapoli@gmail.com

www.urto.napoli.it

LA NOTIZIA – BIOETICA

Domani, gioved 19 maggio (ore 17) nella Sala degli Angeli dell’Universit  Suor Orsola Benincasa di Napoli, su corso Vittorio Emanuele, si svolger  una tavola rotonda dedicata al tema “Bioetica cattolica e bioetica laica”.

L’incontro, organizzato dal Crie, il Centro di ricerca sulle istituzioni europee dell’Universit  Suor Orsola Benincasa e dal CIRB, il Centro Interuniversitario di Ricerca Bioetica, verr  introdotto dal Rettore dell’Universit  Suor Orsola Benincasa, Francesco De Sanctis e dal direttore del CIRB, Lorenzo Chieffi.

Alla tavola rotonda prenderanno parte Luisella Battaglia, docente di Bioetica all’Universit  degli Studi Suor Orsola Benincasa, Raffaele Prodomo, medico legale e Presidente del consiglio direttivo della sezione Campania dell’Istituto Italiano di Bioetica, Ernesto Paolozzi, docente di Storia della filosofia vontemporanea all’Universit  degli Studi Suor Orsola Benincasa e Ignazio Schinella, docente di teologia morale presso la Pontificia Facolt  Teologica dell’Italia meridionale.