Torna l’8 luglio l’appuntamento con Arycanda, l’associazione culturale napoletana che riunisce magistrati e rappresentanti illustri della societ  civile, impegnati a ricostruire e rilanciare l’immagine di Napoli. Con un evento annuale, l’organizzazione premia chi lotta in prima linea per la citt , chi è un esempio positivo per gli altri e rappresenta il volto più puro e sano di Partenope. Ad accogliere i circa ottocento membri dell’associazione sar  quest’anno la real casa di Carditello, un gioiello borbonico ai confini di Casal di Principe.
Premiare la Napoli che si impegna nella terra di Gomorra è del resto un segnale forte che l’associazione lancia.

Nel corso della serata, alla presenza dell’Arcivescovo di Napoli Cardinale Crescenzio Sepe saranno premiati Aurelio De Laurentiis autore della rinascita calcistica della citt  senza scendere a patti con il tifo violento, Lina Sastri, il musicista Tony Maiello, immagine positiva della Campania, “Un Posto al Sole” baluardo della produzione della Rai di Napoli. Ai genitori di Angela Celentano, scomparsa nell’agosto nel 1996 sar  dedicata una menzione speciale per non arrendersi nonostante le difficolt . Un riconoscimento per la lotta all’abusivismo sar  consegnato a Vincenzo Galgano che dopo quarant’anni di magistratura lascer  tra poco la procura di Napoli.

Ad assegnare i riconoscimenti, la giura composta tra gli altri dai massimi vertici giudiziari della Campania: Carlo Alemi, Lucio Di Pietro, Giandomenico Lepore, Arcibaldo Miller, Luigi Mastrominico, Franco Roberti, Giuseppe Maddalena, Ugo Ricciardi, Massimo Milone, Arturo Frojo e Antonio Di Rienzo. Sar  presente l’Ambasciatrice del Kuwait in Italia Manar Al-Sabah, figlia dell’emiro che annuncer  un progetto promosso dall’associazione Arycanda e coinvolger  la magistratura italiana e quella kuwaitiana.

L’arte, lo sport, l’impegno civico e il valore umano: Arycanda premia cos la qualit  dell’individuo, e incoraggia i napoletani a essere partecipi della vita della propria citt , dando il meglio ciascuno nel suo campo, con un’azione di rinascita collettiva forte e dal basso.

Nell’immagine Lina Sastri, tra i premiati 2010 da Arycanda