Ultimo atto estivo dell’esperienza Atelier Teatrali Territoriali, aspettando la riapertura, prevista per settembre. L’iniziativa, a cura de I teatrini, è ospitata dal Teatro San Ferdinando e pensata per i bambini del quartiere San Lorenzo, dove un tempo viveva e lavorava Eduardo De Filippo.
Laboratori, spettacoli e momenti di gioco didattico aperti ai giovanissimi ma anche alle loro famiglie, per trasformare il palcoscenico in luogo di aggregazione per il quartiere, promuovendo la cultura teatrale.

Venerd 27 luglio appuntamento con Una giornata dedicata ai bambini, evento speciale inaugurale, con lo spettacolo Homo Pajaccius interpretato da Giulio Barbato e Claudio Benegas, per la regia di Nicola Laieta (ore 19,30 in Piazza Eduardo De Filippo, ingresso gratuito) e con La Grande Magia dei Bambini, comunicazione finale della prima parte del laboratorio sul palco del Teatro San Ferdinando (ore 20.30).

Si proseguir  a settembre, con un calendario ancora da definire, la sfida è 100 interventi di laboratorio in 100 giornate, per gruppi di circa trenta persone, divisi in quattro sessioni dedicate a bambini, ragazzi, adolescenti e donne, oltre a una selezione tematica di spettacoli con 15 titoli.

Per togliere i ragazzini dalla strada, tenerli a contatto con la cultura e in particolare con l’esperienza del teatro, per insegnarli a immaginare e mettere in scena altri mondi, alternative possibili al destino deciso per loro.

Fino al prossimo dicembre 2012,saranno attivati altri tre laboratori legati alle arti della scena, condotti da Marina Rippa, Alessandra Asuni, Alessandra Carchedi (per l’Associazione F.Pl.Femminile Plurale), da Stefania Piccolo, Agostino Riitano ed Eduardo Ammendola (per l’Associazione Officinae Efesti), da Antonello Tudisco, Hilenia De Falco ed Antonio Della Ragione (per l’Associazione Interno 5).

La speranza è estendere il prototipo anche ad altre aree della citt , puntando al sostegno dei privati, come ha spiegato l’assessore comunale alla cultura Antonella Di Nocera “Adesso le saracinesche non saranno più chiuse perch fino a dicembre bambini, ragazzi, scolari e mamme del quartiere ogni giorno potranno approfondire dinamiche teatrali e relazionali per fruire insieme di una cultura che diventa parallelamente intervento sociale. Questo è l’obiettivo del mio assessorato una cultura condivisa, vissuta, dinamica. Attiva
nel territorio. Mi auguro che l’esperimento degli ATT possa diffondersi negli anni in altri quartieri
magari grazie al sostegno dei privati, cos come all’estero i cosiddetti "friends of…" finanziano
attivit  culturali e musei”.

Per saperne di più
I Teatrini, tel. 081 5446053; www.iteatrini.it

In foto, il palco del san Ferdinando