Avvistato a Napoli Bansky, lo street artist inglese che sfugge alle regole del mercato e della cultura di massa. Caso unico di personaggio che non appare eppure si manifesta, artista dello stencil satirico che commenta attualit  e politica, Bansky è diventato una leggenda e in molti vanno in giro a caccia di scoop sulle sue performance. Si muove come un ladro ma non ruba, anzi accanto ai quadri classici appende i suoi e spesso passano giorni prima che questi lavori siano riconosciuti.

E’ per puro caso che due anni fa due inglesi abbiano catturato il personaggio in Via Morghen, intento a rimuovere un graffito, in poco tempo il video esplode su youtube e arriva a quota cinquantamila visite. E’ lui, non è lui?

Il mistero è presto svelato: non di Bansky si tratta ma del graffiti hunter napoletano Augusto De Luca, intento in una delle sue performance di cacciatore di graffiti, mentre rimuove un’opera dello street artist Iabo.

De Luca non si accorge di essere filmato e inaspettatamente sar  proprio Iabo a scoprire il video sulla rete.
Un bel regalo di Natale per l’artista napoletano che racconta “con Iabo stavamo preparando il video “graffiti hunter Iabo cattura il cacciatore di graffiti”: lui catturava me che andavo a caccia di graffiti, dopo trent’anni di arte, a cinquantacinque anni, salivo su uno scaletto in mezzo alla strada per rubare la street art. L’obiettivo era proprio sensibilizzare pubblico e critica su questa forma d’arte, ebbene i due inglesi mi hanno ripreso due mesi prima che noi lanciassimo il video, sono stati in qualche modo premonitori”.

E cos l’iniziativa locale di De Luca si è fatta internazionale, anche se chi conosce Bansky non cade nel tranello: non c’è traccia nel suo modus operandi, e del resto la coppia Iabo De Luca ci ha abituato a performance sempre originali.

Il napoletano giura che non si tratta di uno scherzo e commenta “è un episodio spontaneo nato da quel mix di fantasia, estro e creativit  che solo Napoli sa dare. Alimenterò l’equivoco perch ora la performance prosegue su youtube”.

Il video è visibile a questo link: www.youtube.com/watch?v=XKKXm6NjAvs

Nelle immagini Augusto De Luca nel corso della performance