Tutti in fila. Per “L’esercito di terracotta e il primo imperatore della Cina” nella Basilica dello Spirito Santo di Via Toledo. Oltre 5000 presenze in pochi giorni e file di visitatori (foto) pazientemente in attesa per assistere allo spettacolo che offre la grandiosa istallazione dell’esercito di terracotta, considerata l’ottava meraviglia del mondo, eccezionalmente trasferitasi in una delle strade più centrali di Napoli, in via Toledo.
Soddisfatto il curatore, Fabio Di Gioia. «La città partenopea ha ripagato la scelta di una prima nazionale, dimostrando sensibilità e apertura al mondo. I soldati accompagnano i visitatori in un viaggio che passa attraverso 2000 anni di storia, con l’ausilio dell’artigianato moderno proveniente della stessa regione dello Xi ‘An, dove l’esercito è stato ritrovato e riprodotto, per questa mostra, dagli unici calchi originali esistenti. L’atmosfera unica e l’avvicinamento di due modi differenti di raccontare il sacro, l’imponente Basilica con i suoi 1800 metri quadrati, da un lato, e il Mausoleo qui riprodotto hanno contribuito al successo dell’esposizione. Ultimo tassello, costante incognita nel panorama culturale contemporaneo, era il pubblico, la cui risposta positiva ci ha dato grandissima soddisfazione».
La mostra è aperta al pubblico tutti i giorni fino al 28 gennaio. Le prevendite sono disponibili su Vivaticket.
In foto, visitatori in fila per ammirare la mostra in via Toledo 402
Per saperne di più
www.esercitoditerracotta.it