Riportare la canzone classica sul binario della qualit , farla riscoprire ai napoletani e poi lanciarla nel mondo. Ci hanno provato in tanti eppure il provincialismo stenta a tramontare e sulle reti televisive locali dilagano i musicisti improvvisati che spesso oscurano i veri talenti e relegano il genere al rango di intrattenimento sub culturale.

Ci riprova il Teatro Bolivar e il suo direttore Tony De Luca che ospiter  lo spettacolo “Piedigrottissima in the world”, il 2 e 3 aprile ore 21.00, presentato da Gianni Simioli e Jessica Bisaccia.

Uno show-concorso canoro in cui si alterneranno sul palco dieci artisti-concorrenti: Mauro Caputo, Antonello Rondi, Antonio Ottaiano, Tonino Apicella, Franco Cipriani, Mirna Doris, Ida Rendano, Francesca Marini, Teresa Rocco, Lucia Palmentieri. Presidente della giuria sar  l’autore Bruno Lanza.

Protagonista è la canzone napoletana classica con i suoi brani più celebri che faranno da apripista a quelli meno noti ma altrettanto intensi che entreranno in scena nella prossima edizione: “nascosti nei bauli della Piedigrotta racconta il regista dell’evento Enzo Ottieri ci sono tanti pezzi bellissimi che aspettano di essere riscoperti”.

Nel frattempo anche il cardinale Crescenzio Sepe ha benedetto l’evento e ha invitato tutti i protagonisti a esibirsi nello spettacolo annuale che l’arcidiocesi propone in occasione dell’asta di beneficenza natalizia, trasmessa dalla rai.

Sullo stato di salute della canzone napoletana Gianni Simioli dichiara: “la musica partenopea gode di ottima forma, bisogna solo saper guardare oltre quella svenduta e mortificata sulle televisioni locali”.

La musicista Francesca Marino ha sottolineato che “non è vero che all’estero solo gli emigranti conoscono la nostra musica, un esempio? In Giappone c’è il museo della canzone napoletana che invece proprio a Napoli manca”.
E dunque una sfida a colpi di bel canto con i classici riarrangiati e accompagnati dall’orchestra Fiscale saranno il cuore di questo momento di rilancio, con la collaborazione di Radio Studio Emme che porta in streaming i classici della tradizione.

Info: www.teatrobolivar.com

Nell’immagine Gianni Simioli e Jessica Bisaccia, presentatori dello spettacolo