Lo fa con la verve di sempre. Lo speaker radiofonico Gianni Simioli vuole mettere in fuga il fantasma della terra dei fuochi, dando una mano al rilancio dell’agricoltura della regione a modo suo, con il secondo volume della compilation, “Cafè do friariell” pubblicato con l’etichetta indipendente partenopea Jesce sole. La presenta mercoled 19 febbraio alle 18 alla Feltrinelli Express di Napoli.
Al pubblico un’occasione per farsela autografare e anche per aggiudicarsi prodotti biologici i primi cento che ne acquisteranno una copia riceveranno un fascio di friarielli, verdura campana, simbolo delle eccellenze che la nostra terra riesce a produrre in tutti i settori e testimonial di questa operazione socio musicale. I friarielli provengono dal Caan (Centro agro alimentare di Napoli) che rappresenta il più importante intervento di riorganizzazione territoriale e politica distributiva degli ultimi anni, della Regione Campania.
Simioli si rilancia ecologicamente, quattro anni dopo la pubblicazione del primo volume, di cui sono state vendute cinquemila copie. e punta al secondo atto di un successo proponendo canzoni vintage e brani inediti. Affiancano classici come "Cerasella" cantata da Gloria Christian, "Frida" nella versione originale di Bongusto e "Resta cu mme" nella ritrovata versione disco- music anni ’70 di Marcella Bella, suoni nuovi del rap, dub, vesu-gospel, moombathon, electro-world- rock e tribali. Una miscela delle mille musiche di cui solo Napoli, porosa e mai rassegnata al definitivo, è sorgente naturale. Da segnalare le nuove versioni di "Scapricciatiello" cantata da Loredana Simioli, "Lu Guarracino" de Il tesoro di san Gennaro e “Sud” by Dubolik ft.4est.
Colpo di scena per catturare l’attenzione il suo viso in primo piano, con una biglia di vetro in bocca sulla copertina. Immagine che rif  il verso alla suggestiva opera dell’artista tedesca Joseph Beuys, “Capri batterie” (del 1985) una lampadina dipinta di giallo, infilata in un limone caprese che invitava poeticamente a riflettere sull’energia rinnovabile. Complice, anche in questo caso, l’ambiente.

Per saperne di più

www.jescesole.com

L’evento è sostenuto da Radio Marte e dal C.A.A.N. (Centro Agro Alimentare di Napoli)
In foto, la copertina