Il tema della sofferenza non passa mai di moda. E non si spegne mai. Stasera sale in scena alle 22,00, nell’ambito del Pride Campania, a Pride Park, area parco ex Salid (parco Pinocchio) di Salerno con la pièce Carluccio presentata da Amaltea e Blue Angels. Tre quadri di Pasquale Ferro che ne è anche interprete con Raffaele Speranza ,Vincenzo Iavarone. Affiancati dalle ballerine Manuela Armogida, Francesca Fusco.
Nel primo quadro un Carluccio liberamente tratto da "Usi e costumi dei camorristi" di Abele de Blasio, antropologo di fine ottocento inizio novecento,Carluccio si uccide con “le capuzzelle dei fiammifero” (fosforo) per un amore negato. Il nome di questo amore si chiama “Ciccillo”.
Il secondo Carluccio, (siamo nell’epoca del dopoguerra), scende al compromesso per non negare l’amore. Nel terzo, contemporaneo, moderno, attuale e forse anche stereotipato, Carluccio lottera’, vincera’ e avr  accanto a s il suo Ciccillo.
Stili, gestualita’, linguaggi, emozioni, codici e comportamenti diversi, ma l’amore e’ l’unico elemento che non viene usurato dal tempo.
I tre Carluccio sono protagonisti di un’emozione combattere un nemico troppo grande per loro e faranno questa guerra in nome di una passione che si chiama AMORE.
L’autore,regista e attore Pasquale Ferro porta in scena, dolorosi,sconfitti e vincenti amori, in una chiave leggera che a volte rasenta la comicit , in un percorso tra danze e musiche, partendo dal diciannovesimo secolo , fino ad arrivare ai nostri giorni.

In foto, Pasquale Ferro è Carluccio