Si sveglia l’Italia un mattino e trova Imu, tasse, aumenti, carrello della spesa sempre più leggero, fanno pagare ai turisti l’entrata nelle nostre belle citt , benzina alle stelle, esportazione dei nostri prodotti bassissimi.
Si sveglia l’Italia con telegiornali che parlano di politici corrotti e ladri che non abbassano i loro stipendi, che non abbassano i loro vitalizi, ma tartassano i pensionati, gli operai, modificano leggi per cui gli Italiani hanno lottato, tagli alla spesa pubblica, tagli alla cultura, tagli alla vita.
Si sveglia l’Italia con dieci passi avanti e mille indietro, con una regressione culturale e politica, con un avvilimento totale, ma si sveglia ancora una volta con la voglia di lottare per i propri diritti.
E allora, partendo dal sud al nord, gli italiani del mondo LGBT (lesbian, gay, bisex,trans) con le loro iniziative culturali, il loro urlo contro l’omofobia, le loro parate riempiono le nostre citt  di colori, che non sono quello dello scontato rosa (quello lo usavano i nazisti nel triangolo rosa chebollava le persone come diverse) ma sono quelli della bandiera Rainbow, e sotto questi colori si chiede una svolta di civilt  di cui non solo la comunit  LGBT ma tutto il paese ha bisogno,per uscire da questo buco nero.
Il grido di libert  inizia a Salerno con il Campania Pride (organizzata dal cordinamento regionale Campania Rainbow) dal 17 al 27 maggio con un folto e interessante calendario e prestigiosi nomi del mondo della cultura, dello spettacolo e della politica. A Bologna riechegger  il 9 giugno dove si celebra il trentennale della conquista del Cassero. Il 16 giugno Torino ha messo insieme ben 17 associazioni, con un interessante slogan "Non vogliamo mica la luna…è l’Europa che ce lo chiede". Poi Roma per il consueto Pride della capitale il 23 giugno. Sempre il 23, la parata a Palermo che si sposter  a Catania il 30 di giugno, quando si marcer  anche a Napoli. E il 7 luglio il grido per i diritti di tutti conto discirminazione e odio invader  Viareggio.
Un modo pacifico, colorato per chiedere diritti "CIVILI" "per i diritti negati in quanto cittadini diversi, ma diversi da chi? Ricordate lo slogan del primo gay pride Napoletano del 1996? "la Madonna di Pompei vuole bene a tutti i gay", urlavano i partecipanti per chiedere le parit , l’uguaglianza, il diritto alla visibilit , tutte parole che possono sembrare scontate.. ma l’Italia ha fatto dieci passi avanti e mille indietro.
Di seguito il calendario della citt  di Salerno dove i coraggiosi del cordinamento propongono le loro iniziative.
PRIDE PARK
Il Villaggio dei diritti
(Dal 12 al 27/maggio/2012, area Parco ex Salid – SALERNO)
Il villaggio sar  aperto dal 12 al 27 maggio c.a, a seguire riportiamo le attivit  culturali che saranno
svolte nella suddetta area.

Le attivit  svolte sono le seguenti
Nella zona dell’ex fornace vi saranno due mostre permanenti (dal 12 al 27 maggio) una sui 30 anni
di storia del movimento lgbt (lesbian, bisex, gay e trans) a cura del Arch. Ottavia Voza e un’altra
sulla danza, a cura del Dr. Claudio Malangone.
Inoltre nella zona esterna vi saranno gazebo informativi per le associazioni che ne faranno richiesta
12 maggio 2012

17.00 19.00 Convegno sull’omocausto con il Prof. Goretti
18.00 – 21.00 Confronto sulla legge 40 e sulla fecondazione assistita in Italia ed sul tema
dell’omogenitorialit , con Filomena Gallo e Giuseppina La Delfa a seguire documentario "Il lupo in
calzoncini corti".
21.00 Teatro a cura di A.Nisivoccia.
Chiusura serata con musica di gruppi salernitani a cura del circolo Arci Mumble Rumble

13 maggio 2012

11.00 Inaugurazione delle due mostre e conferenza stampa con Platinette.
17.00 – 19.00 Confronto “Trent’anni di storia dei movimento LGBT” con Paolo Patanè, Porpora
Marcasciano e l’On. Franco Grillini.
19.00 On. Paola Concia presenta il suo ultimo lavoro
21.00 -22.30 Teatro con Vorelli e S. Carbone.
Chiusura serata con dj set

17 maggio 2012
(giornata internazionale contro l’omofobia)

17.00 – 19.00 Confronto “Omofobia. Atteggiamenti, pregiudizi e strategie di intervento.” Ospiti
G.Vattino, M.Andre, E.Scotti e P.Quaranta.
19.00 Presentazione del libro “Della realt . Fini della filosofia” di e con Gianni Vattimo.
20.30 -22.00 Teatro Spettacolo di Roberto Azzurro .
22.00 24.00 Chiusura serata con tammurriate e tradizione popolare, per una cultura
dell’inclusione e contro l’omofobia” con gruppi locali e nazionali, tra cui Gerardo Amarante
“Girardella”ed i Picarielli.

18 maggio 2012

17.00 – 18.45 Confronto “diritto allo studio e Bullismo omofobico, quale futuro?” con Link
fisciano ed Asinu fisciano, Uds, FLC CGIL, rete dei giovani, forum diritti civili pd e sindacati.
19.00 – 21.00 Confronto sulla questione carceraria in Italia.
21.00- 22.15 Rassegna danza a cura di P.Soressa e M.Caputo
Chius            6                 è« «    oè  á«sptBLlibrineBlinkBBd dBd d«BpGBB«7Be«BEBBèMODEBHlèNOèBB» OJBe
BtnBBBBRpeBKKKBYBBTBB DBeS pHKBUNIONBLBB time B e
BEBTB pMBSUPERBS swe7BBBBE
B7BlBKBpDnK
BB»EWHEREUSINGB B B»RLIKERESETBeNULLBSHAREBSLAVErBPSIGNMIDptkoi8uBBBBRTRIMeROWS pBtxxïïxxxxxxxxxxxxx xxxxxxxxxxxxxáá    BáØ Bt  B       «t Bt BáØ  « B K  B      B î K« 
   B    BØt K  t 
   B B  èî B è èî B  î î B»   B  è  —t  Bt   B î èî B  ura serata con il concerto gospel del gruppo Peter’s Gospel Choir.

19 maggio 2012

17.00 – 19.15 Convegno con i giovani democratici sui diritti civili all’interno della rassegna ”
abbattere i muri", tra gli ospiti l’On. I.Scalfarotto.
19.30 – 20.30 Confronto su lavoro, discriminazione e precariato con i sindacati.

20.30 Teatro con Gino Curcione
22.30-23.300 Eleonora Norele Pierro, musica anni ’70 ed’80.

20 maggio 2012

17.30 – 19.30 Confronto sui diritti civili a cura dei giovani comunisti 21.00 Rassegna di danza a cura di C.Malangone e R.Fusco
Chiusura serata con soft dj set
dalle ore 10.00 alle 24.00 mercatino delle idee.

21 maggio 2012

17.00 19.00 Confronto situazione giustizia in Italia e sentenze della Corte di Giustizia Europea a
cura dell’Associazione radicale “M.Provenza”
19.00 festa di fine anno con i licei artistici F. Menna e A. Sabatini in collaborazione con il Salerno
Campnia Pride.

23 maggio 2012

Flash mob alle 17.58 in ricordo di Giovanni Falcone a vent’anni dalla strage di Capaci.

24 maggio 2012

17.00 19.00 Convegno su eutanasia e testamento biologico con Mina Welby. 21.00 Rassegna di danza a cura di L. Bouy e A. Parisi
22.30 Teatro "Carluccio" a cura di Pasquale Ferro con Raffaele Speranza,Vincenzo Iavarone,Manuela Armogida.Francesca Fusco

25 maggio 2012

17.00 – 18.30 workshop “Il matrimonio all’estero delle coppie formate dallo stesso sesso.
L’esercizio di un diritto fondamentale dove e come è possibile farlo? con Antonio Rotelli e Sergio
Rovasio
18.30 Presentazione del libro di A.Cecchi Paone ” Il campione innamorato” e dibattito su
Omosessualit  e sport.
20.30-22.30 “Cerimonie simboliche” all’aperto.
Chiusura serata con compagnia d’altro

26 maggio 2012

16.00 – 19.00 parata, corteo per la citt  di Salerno con V.Luxuria e altri esponenti del mondo
politico e dello spettacolo.
19.30 discorso rappresentanti delle associazioni e delle istituzioni locali, a seguire concerto in
Piazza Amendola con i gruppi locali e musica dal vivo.

27 maggio 2012

11.00 Conferenza stampa di chiusura.

Per saperne di più
www.salernocampaniapride.it

Arcigay Salerno sede in P.zza Vittorio Veneto 2 – 84123 Salerno
Coordinamento Campania Rainbow sede in Vico S.Geronimo 18 80134 Napoli

In foto, il logo della manifestazione