Prima che inizia lo spettacolo faccio due domande a Claudio Canzanella, regista e autore di Fallen Angels. titolo dell’opera messa in scena nello storico teatro Sancarluccio, che apre le sue porte sempre a nuovi autori.
Come nasce l’idea di questa pièce? Il regista gentilmente mi rispode.
"Dall’esigenza di presentare il mondo gay fuori dagli stereotipi in maniera naturale",
Ancora gli chiedo, il significato del titolo? "Angeli caduti per rendere il messaggio più universale.
Mi congedo dal signor Canzanella , entro nel teatro affollato.
Lo spettacolo inizia con una dolce melodia cantata dal bravo Massimo Masiello.
Poi la scena si illumina,entrano gli altri due attori, declamano insieme una strana filastrocca.
Due amici , Michele, ballerino, e Francesco, medico, si incontrano a casa di Fabio, educatore in una casa famiglia, e in questo luogo raccontano a flash bak le loro esperienze., il loro vissuto.
Ecco, quindi, che vengono fuori le problematiche relative alla difficolt  dell’accettazione di se stesso, al vivere all’interno della propria famiglia, al gestire un rapporto di coppia maturo e consapevole, al delicato rapporto con la religione e alla forza di dover vivere la propria condizione di diversit  in una societ  sempre più chiusa e paurosa verso ciò che rappresenta la rottura di schemi e meccanismi consolidati e “sicuri”., insomma vite di normale diversita’, e spaccati di reale realta’.
La regia e delicata gli attori misurati, eleganti , quasi gentili nel proporre battute, come discriminazione,accettazione,condizioni sociali, parole forti che Massimo Masiello, Raffaele Speranza, e Francesco Campanile,senza nessuna forzatura fanno rimbombare nella sala.
Il tutto si svolge nell’altrettanta delicata scena creata da Luigi Cal.
Un testo didattico, educativo che potrebbe sembrare a volte scontato, se non vivessimo in una epoca dove esiste ancora il ritiro della patente in Italia, il ritiro della vita in Uganda, e le aggressioni al popolo omosessuale.

In scena al teatro Sancarluccio (Via San Pasquale a Chiaia 49 ) fino al 15-05-2011

Nella foto (di Massimiliano Cerreto) un momento dello spettacolo

LA NOTIZIA – PIER VITTORIO TONDELLI

La Libreria et Altritaliani.net vous invitent, samedi 14 mai, dès 19h,   une soire   laquelle nous tenons beaucoup. Pier Vittorio Tondelli tait certainement lun des auteurs les plus intressants de sa gnration et il fit une entre spectaculaire dans la littrature du dbut des annes 80 avec son premier recueil de nouvelles Altri libertini (Feltrinelli), confirmant par la suite son talent jusqu  son dcès prmatur en 1991.

En savoir plus www.altritaliani.net/spip.php?article741