Torna “Tre Oci Tre Mostre”, evento culturale ed espositivo che ormai da anni colora la Casa dei Tre Oci a Venezia con personali, mostre e vernissage. Stavolta però ci stupisce inaugurando un’idea inedita che vede come protagonisti artisti differenti, per l’occasione decisi a collaborare sotto la stessa metodologia linguistica e artistica sotto lo stesso tetto, per la prima volta, vi saranno nomi come Francesco Jodice e Olivo Barbieri, esponenti di spicco della fotografia contemporanea, riuniti nel medesimo intento di riuscire a interpretare un’isola, Capri, dopo aver studiato attentamente il lavoro su tela del maestro Karl Wilhelm Diefenbach (1851-1913). Ma questa è solo un angolo di di ciò che la mostra, curata in parte da Italo Zannier , ci propone attraverso un percorso di immagini esposte sui vari livelli della Casa a raccontarci delle vere e proprie storie di vita.

Obiettivo del curatore del pianterreno, la profonda necessit  di fare ordine nella storia della produzione fotografica, lasciando il podio a ciò che si vede. Per una volta, è come se gli autori delle fotografie restassero sullo sfondo. Zannier, attraverso la sua mostra intitolata “Il vento folle della fotografia” si concentra su fotografie parlanti, sogni, ricostruzioni di emozioni attraverso l’immagine.
Proseguendo nella Casa, dirigendoci ai piani superiori, nei saloni del piano nobile troveremo la mostra intitolata “Suggestioni capresi, 100 anni dopo Diefenbach”, esperimento organizzato dalla Fondazione Capri e curato da Denis Curti qui la fotografia è alle prese con l’interpretazione minuziosa dei dipinti del maestro tedesco Karl Wilhelm Diefenbach , che durante la sua vita interpretò, in più occasioni, l’isola azzurra . Il contributo di Jodice e Barbieri è sorprendente. Capri diventa pretesto per ragionare sulla contemporaneit  e su una modalit  di produrre paesaggio che gradualmente si fa sentimento.
Ai piani alti sono ospitate “Time”,una riflessione sulla definizione di tempo relativamente alla modernit  e al concetto di memoria, “Persone”, sezione speciale dedicata alle stampe storiche che vedono come protagonisti prettamente le personalit  che da sempre frequentano il circolo veneziano e “L’immagine Sospesa”, esposizione delle opere vincitrici del Portfolio 2013.

Tre oci / Tre mostre, info e orari Venezia, Casa dei Tre Oci, da sabato 30 novembre 2013 fino a domenica 19 gennaio 2014
Per saperne di più
www.treoci.org

In alto e in basso, a sinistra, due interpretazioni di Jodice. Sotto, le due immagini a destra sono firmate da Barbieri