Estate in musica. Si rinnova il consueto appuntamento con il Carpisa festival: due giorni di vibrazioni sonore alla mostra d’Oltremare (domani e gioved). Dando un’occhiata ai gruppi in scaletta, si capisce subito come quest’anno sia di scena l’electrorock. Headliner per le serate, mercoled 15, i nostrani Subsonica, gioved 16, i Prodigy.

Il gruppo torinese, 12 anni di carriera, 5 album e 400mila copie vendute, si presenta come una delle band più interessanti e originali del panorama musicale italiano. Prima di loro, sul palco, nomi consolidati della scena nostrana, come Marlene Kuntz e Samuele Bersani. Direttamente da New York (e per la prima volta a Napoli), la “new sensation” The Virgin” che, dopo aver infiammato gli animi d’oltreoceano, si apprestano a conquistare il pubblico partenopeo. E dalla Francia, unica data italiana, i Rinrse che presenteranno il loro ultimo lavoro, “Futurino”.

Con quasi vent’anni di carriera alle spalle, gli inglesi The Prodigy possono ormai definirsi leggenda. Da quando, nel 1997, il loro “The Fat of the Land” riscrisse i canoni dell’elettronica, oltre a diffondere la cultura dei raves, con pezzi come "Smack My Bitch Up" e "Firestarter". Continuamente capaci di rinnovarsi, sono riusciti a passare da una dimensione tipicamente da club a quella del palco. Palco che divideranno con Juliette Lewis, l’attrice americana, ex fidanzata di Brad Pitt che si presenta con la sua nuova formazione (dopo i the Licks), i The New Romantiques. I Motel Connection guidati da Samuel, gi  voce dei Subsonica e, per la prima volta a Napoli i !!! (pronuncia: chkchkchk).

Come da tradizione (per il Carpisa festival), ancora grande musica.

Costo dei biglietti: 15 euro mercoled e 25 gioved. Abbonamento, 30 euro.

Nella foto in alto, i The Prodigy. In basso, i Subsonica