Qualcuno ha detto “Non puoi cogliere un fiore senza disturbare una stella”. Forse si riferiva all’equilibrio della natura, o forse, al fatto che nel mondo, avvenimenti apparentemente distanti, finiscono per essere collegati. E se si tratta di momenti storici intensi, come sono stati gli anni di piombo, la riflessione si fa ancora più profonda e densa di senso. Si inaugura oggi, alle 16.00, la mostra di Gabriele Castaldo dal titolo Aula34, nel complesso monumentale dei SS. Apostoli. Questo il punto di partenza per la riflessione sulle influenze reciproche degli accadimenti. Si raccontano quarant’anni di storia d’Italia e della citt  le stragi, gli attentati, l’emergenza immondizia a Napoli. Una serie di digigrafie, frutto di una ricerca degli studenti del corso di discipline plastiche di Castaldo, accanto ai volti di alcuni studenti del liceo artistico, dalle cui aule sono passati molti dei grandi artisti partenopei.

Accanto alle digigrafie, ci sono anche tre opere di Castaldo un cavallo a dondolo rivestito di chiodi, l’opera Ubique naufragium est e una riproduzione della prima pagina di Repubblica con la morte di Aldo Moro.

E proprio quest’ultimo è l’evento che si interseca con la vita di Castaldo che racconta “Da fotografo partecipai a un concorso per individuare l’immagine della pubblicit  della Renault 4. Avevo realizzato una copia della Piet  per la scenografia del film Nel regno di Napoli di Werner Shroeter, la montai sulla mia Renault 4 e scattai delle foto in giro per la citt . La foto vinse il primo premio, in palio c’era proprio una Renault 4 nuova, ma avevo anche l’idea per lo slogan, e andai a proporlo all’agenzia pubblicitaria che si occupava della campagna. Lo slogan era usatela senza piet , e piacque molto ai pubblicitari. Ma proprio in quei giorni, in una Renault 4, fu trovato il corpo di Aldo Moro, e il mio slogan non poteva più essere usato”.

E’ il racconto di una generazione, quella dei cinquantenni di oggi, che sono cresciuti subendo i silenzi e i misteri d’Italia, e che oggi più che mai, hanno bisogno di verit . Fino al 9 luglio.

In foto, l’opera Riciclata riciclate, con la riproduzione della Piet  di Castaldo e la locandina della mostra

LA NOTIZIA/ALLIEVI IN MOSTRA

Sabato 11 giugno (ore 10.30) manifestazione di chiusura dell’anno scolastico al Liceo artistico di Napoli. Esposizione didattica, aule speciali e laboratori open, lavori degli allievi in mostra. Appuntamento nel laboratorio delle arti.