Castel Sant’Elmo illuminato dalla creativit . La suggestiva fortezza è stata scenario di Suo.Na, la rassegna musicale che far  tappa in tutta la Campania nei prossimi mesi con artisti italiani di musica indipendente e talentuosi emergenti. La serata, aperta da giovani artisti come “La bestia Carenne”, “Diono Fumaretto/Elia Billoni” e “iosonouncane”, ha visto susseguirsi sul palco protagonisti come Levante, Colapesce e Marta sui tubi. Al termine dell’evento, si sono esibiti i Drink to me e Populos. La manifestazione è stata organizzata con il sostegno dalla Regione Campania.

raro che festival di un tale calibro, e per giunta gratuiti, siano ben organizzati, ospitando addirittura artisti che mai si erano avvicinati al suolo partenopeo.
il caso di Levante, che nonostante un tour molto proficuo e vendite meritevoli, conAlfonso che ancora non conosce non si era mai esibita all’ombra del Vesuvio. La sua presenza ha richiamato spettatori provenienti da tutta la Campania. Alla fine del concerto, ha approfittato per salutare i fan con foto ed autografi.
Molta attesa anche per Colapesce, in giro per i locali italiani con il suo ultimo album Egomostro- pubblicato lo scorso gennaio. Dal passato florido, vanta anche collaborazioni discografiche con Meg, artista partenopea ex membra dei 99 posse con la quale si è anche esibito in tour.

Acclamatissimi i Marta sui Tubi, che da Napoli mancavano da tempo.
Gruppo di origine sarde, tornando alla sua formazione originale ,portando in giro una raccolta di brani chiamata Salva Gente. Sonorit  forti, elettriche e distorsioni deviate, sono le caratteristiche di questo gruppo che li accompagnano da sempre.
Una serata all’insegna della buona musica cantautoriale, con testi e suoni curati nei minimi dettagli. Con servizi notturni garantiti di funicolare e metropolitana.

Negli scatti di Armando Bilioteca, momenti della serata e l’esibizione di Levante