Non lo ha mai cancellato dalla sua memoria quel film in bianco e nero che propone l’odio di due star di Hollywood, ormai in declino, Joan Crawford e Bette Davis, trasformato sul set cinematografico (negli anni sessanta) dal regista Robert Aldrich nel rapporto sadomasochistico tra le sorelle Blanche e Baby Jane, anche loro attrici al tramonto, nostalgiche del passato e amaraggiate dalal decadenza fisica e morale.
Pasquale Ferro ha messo a fuoco quel ricordo in una notte d’estate e trasfigurato in una pièce scritta di getto che andr  in scena sabato 29 (ore 21) e domenica 30 novembre (ore 18) al Centro Teatro spazio di San Giorgio a Cremano, palcoscenico dove Massimo Troisi mosse i primi passi artistici, oggi diretto da Vincenzo Borrelli.
“Mario la donna dei mari neri ” è il titolo dello spettacolo che ha come protagoniste ugualmente due sorelle, Assia e Demetria, dalla psiche fragile e contorta. Immerse in un gioco sottile e perverso che pone al centro la malattia mentale, citata nel testamento dei genitori all’inizio della messinscena, senza specificare chi realmente delle due ne sia affetta. Il testo è un viaggio nel delirio di due personalit  che vivono un rapporto costruito su cattiverie e rancori, con un terzo bersaglio, il cameriere, schiavizzato e insultato.
Questa volta, l’autore usa l’italiano senza inflessioni dialettali, diverso dal registro linguistico utilizzato nel suo nuovo romanzo, “Macedonia e Valentina. ‘O curaggio d’ ‘ e femmene” pubblicato di recente da ilmondodisuk, dove napoletano e italiano si incrociano, si intrecciano, si abbracciano. In una trama forte che offre spazio, invece, all’amore tra due donne. Il libro ha ottenuto il Premio Internazionale Nuove Lettere che sar  consegnato allo scrittore sabato 7 dicembre alle 17, nella sala Gabriele D’Annunzio dell’ istituto italiano di cultura in via Bernardo Cavallino, 89.

Mario la donna dei mari neri di Pasquale Ferro
In scena
Cristina Ammendola
Federica Totaro
Giulia Minervino
Martina Giardulli
Amalia Sannino
Simone Somma
Regia di Vincenzo Borrelli
Musiche di Simone Somma

Centro Teatro spazio
via San Giorgio Vecchio 23/31
San Giorgio a Cremano
Tel. 081 574 4936
centroteatrospazio.net

In foto, una scena dello spettacolo e la locandina