«Napoli è una citt  coraggiosa. Quando alle scorse elezioni ha eletto un sindaco, chiaramente senza speranze, con il 70% di preferenze, l’ha dimostrato. E presentare il film, in questa citt , per me è motivo d’orgoglio». Presenta cos Vincenzo Salemme la prima al multicinema Modernissimo di “…E fuori nevica”, trasposizione cinematografica del fortunato spettacolo teatrale targato 1994, nato da un’idea de Enzo Iacchetti e dalla penna dello stesso Salemme. Vent’anni per ritrovare le vicende dei tre fratelli Righi Enzo, artista mancato con il vizio del gioco, Stefano disoccupato in bilico tra amore e depressione e Cico, il fratello dalla molteplice e fragile identit  che le ultime volont  testamentarie della madre costringeranno a una convivenza forzata. La vicenda prende le mosse dall’unico bene immobiliare ereditato, a condizione che i fratelli vivano sotto lo stesso tetto.
«Quando scrissi il copione di “…E fuori nevica”, pensai quasi subito di ricavarne una sceneggiatura cinematografica, perch credo che la storia si presti facilmente al grande schermo»…Stando ai dati del boxoffice, Salemme aveva ragione. La commedia, interpretata ancora una volta dal quartetto Salemme, Buccirosso, Casagrande e Paone, è prima in classifica incalzata dal solo “Il giovane favoloso” di Martone. Un successo, che per uscire dai palcoscenici teatrali, ha dovuto attendere vent’anni, perch, come il cast stesso spiega, questa è la storia di una separazione «Abbiamo dovuto attendere vent’anni per compiere quest’operazione. Ognuno di noi ha dovuto percorrere strade solitarie, perch la trasposizione fosse possibile». Squadra vincente non si cambia e cos, “…E fuori nevica” si ripresenta al pubblico con lo stesso cast, ma un finale diverso. «Ho voluto regalare a questa storia una strada nuova, meno drammatica e che lasciasse speranza».
L’attore e sceneggiatore napoletano, racconta di come in questi vent’anni i personaggi della commedia non siano appartenuti al solo palcoscenico, ma al pubblico, che per strada e al termine dello spettacolo chiedevano che Cico, Enzo e Stefano avessero un epilogo nuovo, più aperto. Nelle sale dal 16 ottobre, “…E fuori nevica”, rappresenta la più grande risposta cinematografica che il pubblico abbia dato negli ultimi anni. «Napoli è cos spiega Maurizio Casagrande non la si può spiegare. La gente del resto d’Italia, non può sempre capire cos’è. Ha modi tutti suo di raccontarsi e per capirla bisogna viverla».

In foto, un’immagine dal set e la locandina

Per saperne di più
www.warnerbros.it/node/19111