Si corre sempre. Si lavora troppo, spesso male. Senza sapere a che cosa si va incontro. Fretta e incertezza, malattie dei nostri tempi. Con conseguente carico di ansia. Come rimediare? La risposte da Napoli arrivano il 15 e 16 giugno, all’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici (Via Monte di Dio 14, Palazzo Serra di Cassano, Napoli), al secondo congresso internazionale sul tema “Il NeoFunzionalismo. Lo stress dal punto di vista clinico, lavorativo, sociale metodi di misurazione, intervento e prevenzione”.
Il congresso è organizzato dalla SEF– Scuola Europea di Formazione in Psicoterapia Funzionale Corporea in collaborazione con S.I.F Societ  Italiana di Psicoterapia Funzionale, Ecole Europeenne de Psychotherapie Fonctionnelle France, Centro di Psicoterapia e Ricerche sul Funzionalismo, con il patrocinio della Regione Campania, della Provincia di Napoli, del Comune di Napoli, dell’Ordine dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Napoli.
Il programma del congresso vede la presenza di venti relatori circa, selezionati in tutta Italia tra i maggiori esperti del settore e le personalit  più eminenti del mondo universitario con approfondimenti specifici sullo stress relativo al lavoro, anche alla luce del D. Lgs. 81/08, ovvero il Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro, in base al quale le aziende sono tenute a effettuare un’analisi specifica del rischio di stress per i propri dipendenti per attuare eventualmente azioni correttive.
Tale norma riconosce implicitamente il valore del lavoro come uno dei campi più importanti per la realizzazione del singolo e l’interrelazione tra il benessere individuale e quello aziendale. Diviene quindi evidente quanto lo stress influisca sul benessere sociale.
Lo stress, infatti, rappresenta un elemento estremamente rilevante nella societ  attuale in cui sia un singolo individuo, sia gruppi o organizzazioni sono sottoposti a pressioni sempre più forti e a preoccupazioni crescenti, legate ad aspetti di carattere personale, economico, politico e sociale.
Il congresso prende in rassegna questi temi in un’ottica nuova. Il suo obiettivo è analizzare i funzionamenti profondi dello stress, le modalit  e i motivi per cui una risposta utile e benefica a eventi pressanti esterni (il cosiddetto stress positivo) si trasforma in uno stato alterato e dannoso (ovvero lo stress cronico negativo).
La prospettiva adottata parte dall’approccio funzionale, ovvero pone al centro dell’analisi l’unitariet  e circolarit  dei processi psico-corporei, per cui tutte le funzioni concorrono pariteticamente all’organizzazione del S, e le patologie sono intese come alterazioni dovute a carenze nello sviluppo dell’individuo.
Attraverso questo punto di vista si analizza come lo stress influisca su tutti i sistemi dell’organismo, dall’area cognitivo-simbolica (razionalit , ricordi, fantasie), a quella emotiva (affetti e sentimenti), dalla posturale (movimenti, forma del corpo, posture) alla fisiologica (sistemi e apparati interni), per giungere infine a formulare linee guida su come intervenire per valutare lo stress cronico, per prevenirlo e affrontarlo in modo profondo ed efficace. Per quanto riguarda i partecipanti, il congresso è aperto a Medici, Psicologi, Psicoterapeuti, Counselor, Insegnanti, Professionisti della riabilitazione, dell’area delle Neuroscienze e della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, Educatori, Pedagogisti, Sociologi. L’evento è a numero chiuso per un massimo di 150 partecipanti.

Di seguito il programma del Congresso
Venerd 15 giugno ore 15,00-19,00
Apertura e Saluti delle Istituzioni
Chairman Dott.ssa P. Fecarotta Didatta presso la SEF di Catania B. Zuccarelli Presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli e Provincia
L. Rispoli Presidente del Congresso, fondatore e direttore dela Scuola Europea di Psicoterapia Funzionale
“La nuova frontiera dei Sistemi Integrati nel pensiero Funzionale”
“Stress nelle Istituzioni e nella societ “
Chairman Prof.ssa A. Labella II Universit  di Napoli
Dott. M. Ugliano Dirigente Scolastico 12 Circolo Didattico G. Oberdan Napoli
“Lo stress nella scuola esperienze di intervento possibili”
Prof. P. Valerio Universit  Federico II di Napoli
“Insegnare la psicologia clinica in un policlinico universitario una sfida tra formazione e prevenzione del Burnout”
Dott.ssa C. Di Giovanni Dirigente Pedagogista presso il SerT. di Alcamo
“Funzionalismo, stress e benessere nei servizi sociosanitari”
Prof. A. Bertola Psicoterapeuta Presidente del FIAP Prof. O. Nicolaus Ricercatore Irpps Cnr Universit  Suor Orsola Benincasa
“Istruzione e stress nella scuola dell’adolescenza”
Prof. D. La BarberaUniversit  di Palermo
“Stress e disturbi stress-correlati nell’epoca attuale la psicobiologia e il mutamento socioculturale”

            6                 è« «    oè  á«sptBLlibrineBlinkBBd dBd d«BpGBB«7Be«BEBBèMODEBHlèNOèBB» OJBe
BtnBBBBRpeBKKKBYBBTBB DBeS pHKBUNIONBLBB time B e
BEBTB pMBSUPERBS swe7BBBBE
B7BlBKBpDnK
BB»EWHEREUSINGB B B»RLIKERESETBeNULLBSHAREBSLAVErBPSIGNMIDptkoi8uBBBBRTRIMeROWS pBtxxïïxxxxxxxxxxSabato 16 giugno ore 09,00-13,00
“Lo stress dal punto di vista clinico”
Chairman Prof. F. Di Maria Universit  di Palermo
Dott. C. Zullo Resp. U.O. Psicol. Ospedaliera ASL NA1
“Lo stress come vitalit “
Prof. G. Lo Verso Universit  di Palermo
“Il rapporto mente – corpo – relazione”
Prof. F. Bottaccioli Presidente Onorario SIPNEI
“La scienza dello stress rivisitata la sintesi tra tradizione biologica e tradizione psicologica nel paradigma PNEI”
Dott. A. Bianchi Psicoterapeuta Didatta SEF Firenze
“Stress e intervento Funzionale in ambito oncologico”
Dott. T. Santoro Cardiologia San Giovanni Rotondo
“Stress come fattore di rischio aggiuntivo per la cardiopatia ischemica”
Prof. S. Sampaolo II Universit  di Napoli
“Cefalee e stress”
Prof.ssa M. C. Zurlo Universit  di Napoli Federico II
“Effort – Reward Imbalance e salute psicofisica degli insegnanti. Una ricerca in Campania”
Dott. G. Ruggiero Presidente CNCP
“L’arte di salire su una barca rovesciata. Sistemi resilienti e terapeuti intelligenti”

ore 15.00-19.00
“Stress, valutazione, mondo del lavoro"
Chairman G. Rizzi Didatta SEF Padova
Prof. E. Savino INAIL – II Universit  di Napoli
“La tutela assicurativa delle patologie da lavoro stresscorrelate l’INAIL tra azione ed interazione”
Prof. L. Sibilia Universit  La Sapienza di Roma
“Progetti cognitivo-comportamentali di ricerca-intervento nello stress lavorativo dagli anni ’80”
Prof. S. Di Nuovo Universit  di Catania
“Lo stress e le neuroscienze verso un modello di assessment multidimensionale”
Prof. L. Rispoli Fondatore e Direttore SEF e Dott.ssa A. Patanè Psicoterapeuta presso la SEF di Catania
“Benessere Aziende valutazione, intervento e prevenzione dello stress lavoro-correlato nel NeoFunzionalismo”
Prof. F. Colangelo Universit  Parthenope di Napoli
“Valutazione dello stress lavoro-correlato mediante piattaforma digitale”
Prof. G. Santisi Universit  di Catania
“Sicurezza, salute e sostenibilit  nelle organizzazioni clima organizzativo e work engagement in una struttura ospedaliera di alta specializzazione”

In foto, un’immagine significativa di stress da superlavoro