Musica e letteratura. Domenica 20 settembre 2015 alle 11, nella splendida sede di Gallerie d’Italia Palazzo Zevallos Stigliano (Via Toledo, 185 – Napoli) riprendono dopo la pausa estiva le attivit  fuori abbonamento dell’Associazione Alessandro Scarlatti con la rassegna “I suoni della storia 1815 fra il Congresso di Vienna e la Battaglia di Waterloo”.

Un ciclo di tre concerti volto per ripercorrere due avvenimenti cruciali, dei quali ricorre il bicentenario
pagine musicali dell’epoca e letture di grandi scrittori che la fanno rivivere. Le danze schubertiane affidate alle sonorit  delicate del fortepiano, un insolito Beethoven eseguito da unduo mandolino e tastiera e melodie del primo Ottocento per soprano e pianoforte saranno intervallate da estratti da “La Certosa di Parma” di Stendhal, “La fiera delle vanit ” di Thackeray e “I cento giorni” di Joseph Roth. Come gi  nel precedente ciclo, dedicato alla prima guerra Mondiale, ci si concentrer  sul contrasto tra il mondo culturale rassicurante dei salotti europei e lo smarrimento dell’individuo di fronte a quei grandi avvenimenti.
Nel primo appuntamento, le romanze di Schubert, Verdi e Rossini eseguite dal soprano Eleonora Contucci (foto) e dal pianista Antonio Di Marco saranno accostate a brani del romanzo di Thackeray recitati da Andrea de Goyzueta, dove il salottiero universo due coppie inglesi viene sconvolto dalla imminente battaglia di Waterloo.

In programma il 27 settembre incontro con il duo mandolino e fortepiano di Mauro Squillante e Pierpaolo De Martino.
Partecipa l’attore Raffaele Ausiello. Il 4 ottobre ci sar  il fortepiano di Enrico Baiano.

Biglietto unico 5 euro
Tel. 081 406011

Per saperne di più
www.associazionescarlatti.it