Di nuovo insieme a Napoli, Salvatore Accardo e Michele Campanella. Dalla settimane di musica di Villa Pignatelli ideate negli anni ottanta, il “fratello maggiore” ritrova ancora una volta (come è accaduto nella primavera 2013 per l’apertura del Maggio della Musica nel segno di Beethoven) quello minore, pianista, di uguale grandezza sulla scena della musica classica internazionale. Galeotto ancora una volta è proprio il Maggio della Musica, la rassegna curata da Campanella.
Scenario, l’ iniziativa di beneficenza, “Musicalmente per Telethon” alla sua dodicesima edizione, promossa dal Maggio della musica con la Bnl dove, nella sede napoletana di via Toledo, stamattina è stato presentato l’evento. In una conferenza stampa cui hanno partecipato lo stesso Campanella affiancato da Sergio Meomartini (presidente associazione amici del Maggio) e da Giovanni Biscione (direttore Territoriale Sud Retail e Private di BNL Gruppo BNP Paribas).
Il concerto dedicato a Schumann si svolger  l’8 dicembre all’Auditorium di Castel Sant’Elmo. Generoso protagonista (gli artisti si esibiranno, infatti, gratuitamente) il quartetto d’archi formato da Accardo e la giovane moglie, Laura Gorna ai violini, Francesco Fiore alla viola e Cecilia Radic al violoncello, con Campanella al piano in un programma che propone il Quartetto op. 41 per archi e il Quintetto con piano op. 44. Il costo del biglietto è di 30 euro e il ricavato della vendita sar  destinato alla ricerca scientifica per curare le malattie genetiche. La soprintendenza museale metter  a disposizione gratuitamente lo spazio per una serata musicale d’eccezione sostenuta anche da due sponsor tecnici Azienda napoletana Mobilit  (Anm) che consentir  di distribuire nelle stazioni della metropolitana, nonch in quelle delle funicolari e Santarpino pianoforti che fornir  l’attrezzatura musicale.
La Bnl affianca da oltre 20 anni la Fondazione Telethon nella raccolta dei fondi una solida collaborazione (che ha permesso di raccogliere complessivamente dal 1992, 245 milioni di euro) in cui è inserito anche il concerto. Si spera nella forte partecipazione di una citt  imprevedibile, anche in un giorno festivo come quello dell’Immacolata, dedicato per tradizione all’acquisto dei pastori di san Gregorio Armeno. Un’occasione da cogliere al volo per gli appassionati della musica ma anche per mostrare quanto Napoli sia socialmente responsabile.

Per contribuire con donazioni a Telethon
telethon.bnl.it

www.facebook.com/bnlpertelethon?fref=ts

twitter.com/telethonitalia

Nelle foto, il Quartetto e Michele Campanella