Passioni e pulsioni, segni imprescindibili di un tracciato collettivo in mostra alla galleria Dino Morra Arte Contemporanea, nella personale di Cristina Grandumi, a cura di Chiara Pirozzi. Nella sala della piccola immacolata galleria di via Poerio un grande libro a parete a pagine spianate si presenta sotto i nostri occhi; nella nicchia, un video realizzato con la tecnica dello slow motion è supportato dalle sperimentazioni sonore di un loop in cui è la voce dell’artista, variamente modulata, a farsi interprete delle proprie suggestioni ed intuizioni figurative.
La scelta espositiva è quanto mai indicativa; lo stesso titolo “Girlbook/Boybook” lancia allo spettatore la chiave per una corretta lettura interpretativa. Perch di leggere in un certo senso si tratta e i lavori, disegni in bianco e nero con tocchi di colore su un supporto di carta “innaffiata” con caffè, sono la bozza di un libro inedito che affida al fruitore il compito di mettere ordine tra gli appunti, scavare tra le idee, ricostruire il racconto.
In scena la sessualit  intesa come porzione di umanit  che si perde nell’ istintivit  animale. L’uomo nei suoi impulsi primari si annulla e al contempo si identifica “l’identit  di genere nasce dal confronto e nei suoi aspetti più carnali nasce il rapporto tra i sessi, tra mascolino e femminino”. I personaggi della Grandumi indossano maschere animali che “precludono l’interpretazione delle emozioni viscerali a partire dai volti”.
L’esposizione è aperta al pubblico fino al 30 novembre 2012.
Cristina Grandumi, diplomata all’Accademia di Belle Arti Verona e l’Accademia d’ Arte drammatica Silvio D’Amico di Roma, la Grandumi, a partire dalla sua duplice formazione, sorregge la sua attivit  creativit  su uno osmotico scambio di elementi tratti dal linguaggio strettamente figurativo e la performance teatrale. Ha lavorato con registi come Luca Ronconi, Lorenzo Salveti, Armando Pugliese e Giancarlo Sepe. Nel 2008 fonda con il regista Massimo Di Michele e l’attore Roberto Marinelli la compagnia Ima(r)gini che vanta all’attivo ben cinque spettacoli.Cristina ha partecipato a una serie di mostre ed eventi collettivi di ampio respiro Short Theatre 7, Museo MACRO; Installazione per ” Di terra #1-Embodied” al Fontanone del Granicolo di Roma; What’s art, Palazzo Franchetti, Pisa; “Lady Lazarus”, performance per il teatro nuovo di Verona; “Quale dove”, Museo MAMA, Mantova.
Cristiana Grandumi vive e lavora tra Pisa, Roma e Napoli

Dino Morra Arte Contemporanea
Via Carlo Poerio, 18
80121 Napoli
Per saperne di iù
081 19571824
392 9420783
www.dinomorraartecontemporanea.eu
morra.dino@gmail.com

In foto, un’immagine della mostra