Musica, opera, libri, giornalismo e incontri (teatralizzati) di cucina. Tutto questo cuoce nel pentolone culturale della Luetec (libera universit  europea per tutte le et  in Campania) guidata da Maria Giovanna Romaniello. Gioved 11 giugno alle 18.30 nella sede di piazza Bovio 14 (Napoli) verranno illustrati agli iscritti e a quanti vorranno iscriversi le proposte per il prossimo anno (2015/16).
Ci saranno pillole di giornalismo per offrire indicazioni soprattutto ai giovani che vivono quotidianamente la comunicazione sui social network su come si veicolano le notizie. Ma verr  data anche l’opportunit  per avvicinarsi al mondo della lirica conoscendo da vicino l’opera prima di assistere allo spettacolo. Oppure per entrare nel mondo della canzone partenopea attraverso lezioni concerto. Un ruolo di primo piano sar  assegnato alla memoria ritrovata la Luetec riproporr  (come ha fatto fino a qualche tempo fa) un’iniziativa per ripescare dall’oblio una figura dimenticata del panorama culturale napoletano.
Il pubblico cui si indirizza la Luetec, fondata nel 2000, è eterogeneodai ventenni a chi ha superato da molto la frontiera degli anta. Organizzando corsi di lingua ma anche appuntamenti con la biodanza e presentazioni di novit  editoriali. Sul palcoscenico sempreverde della conoscenza.

Per saperne di più
te. 339 589 4243

Nella foto, una scena della "Traviata" rappresentata al San Carlo