Da Miller a Viviani, a Neil Simon, a altri autori, passando per i giovani e non giovani attori e registi contemporanei. Vincenzo Borrelli anche quest’anno apre le porte a chi vuole esprimere arte e cultura in modo intelligente, innovativo e (perch no?) sperimentale e di qualit .
Al caffè letterario Intramoenia, in piazza Bellini si è tenuta la conferenza stampa per la presentazione della stagione teatrale 2013/2014 del Centro teatro spazio gestito da Borrelli. Apre il giornalista Gianmarco Cesario, ricordando i sessant’anni della nascita di Massimo Troisi, illustre nome che comincia a formarsi artisticamente proprio sul palcoscenico di San Giorgio.
Poi, prende la parola Borrelli. «Non solo il grande Massimo Troisi è nato nel nostro teatro, ma tanti nomi famosi, potrei citarne alcuni… Siani, Gigi e Ross… Nel mio spazio c’è anche una scuola di teatro e da qualche anno i ragazzi vengono a vedere spettacoli teatrali pagando un minimo, perch credo che il teatro debba “sbigliettare” e che i ragazzi oltre la scuola debbano viverlo. Quello che propongo è sicuramente teatro di cultura in una chiave che può avvicinare i nostri giovani alla scena, in uno spazio periferico, ( ma poi non molto, ci si arriva più comodamente che nel centro storico di Napoli). Collaboreremo con il Forum di San Giorgio con possibilit  di portare spettacoli a Villa Bruni e anche nelle scuole».
E aggiunge «Ci chiedevamo qualche anno fa, quando la nostra associazione è nata, se il teatro (inteso come punto d’incontro di musica, canto, danza, mimo ecc.) fosse ancora quel rito collettivo in cui si possano riconoscere i sentimenti, le emozioni, i sogni e i desideri di una comunit , essere ci sintesi espressiva del suo grado di civilt . Le metropoli concentrano grandi numeri di persone; le espressioni culturali delle stesse sono invece parcellizzate, distinte e non sono facilmente riconoscibili. Dopo tanti anni siamo giunti alla conclusione che il teatro può aiutare a riconoscere, a riconoscersi, a ricostruire identit  culturali».
Intervengono dopo i vari autori, registi, attori che fanno parte del cartellone e ognuno di loro regala un pensiero di stima e di affetto a Borrelli, ognuno spiega le difficolt  che incontra nel portare in scena i propri lavori.

Di seguito il programma
Stagione teatrale 2013/2014 CENTRO TEATRO SPAZIO
25-26-27 ottobre1-2 Novembre “UNO SGUARDO DAL PONTE” di Arthur Miller-Regia Vincenzo Borrelli

16-17 novembre “LA SOLITUDINE SI DEVE FUGGIRE” di Manlio Santanelli-regia Fabio Cocifoglia

23-24- Novembre “CONFESSIONI DI UNA TRAVESTITA IN ATTESA DI PENSIONE D’INVALIDITA’ si Pasquale Ferro che ne cura anche la regia. Con Raffaele Speranza,Vincenzo Iavarone,Laura Matrone

30 dicembre 1 novembre- “IL SOSPETTO” Di e regia Emanuele Alcidi

14-15-21-22 dicembre- “LA STRANA COPPIA” Di Neil Simon-adattamento e regia Vincenzo Borrelli

25-26-27 gennaio “UNA RADURA VERDE SMERALDO” di Pasquale Ferro,-regia Vincenzo Borrelli PFerro

15-16 febbraio “SONATA IRREGOLARE PER ANIME PERDUTE” Di Massimo Smith-adattamente e regia Maurizio Tieri

22-23 febbraio “NON APRITE QUELLA SPORTA” Di Maurizio di Capuano con Maria Paola Marino

1-2 marzo “ARDENTE PASSIONE” Da il Postino di Neruda regia Costantino Punzo- Peppe Carosella

8-9 marzo “MESSAGGERI CON LE ALI” regia Antonio Stoccur

15-16 “DUE CUORI SPOGLIATI” di Paolo Perelli

28-29-30 marzo “IL PRINCIPIO DI INTERMINAZIONE DI UN’ANIMA” di Bruno Barone che ne è anche il regista

5-6-12-13 aprile “POESIE SU CARTA IGIENICA DI UNA FREDDA SERATA ESTIVA” di Simone Somma, regia Vincenzo Borrelli- “CONFESSIONI DI UN VIAGGIO SOLITARIO AD UNA FIGLIA CHE NON CE’? di V. Borrelli (anche regista)

17-18 maggio “PESCATORI” di Raffaele Viviani, regia Vincenzo Borrelli

NOTE- Oggi il centro teatro spazio mantiene questo nome nel rispetto dei tempi che furono, ma è gestito dall’Accademia Teatrale UNO SPAZIO PER IL TEATRO, che è scuola di formazione professionale allo spettacolo riconosciuta dalla Regione Campania, e, in quanto scuola ha una sala teatrabile, una sala per il mimo e la danza, sala di canto. Il centro teatro spazio ha ospitato tra gli altri Pupella Maggio, Massimo Troisi, Lello Arena, Enzo De Caro, Fiorenzo Serra, i Zezi, le Nacchere rosse, i Popularia, Patricia Lopez, la New York City Band; Mico Galdieri, Tato Russo, Antonio Ferrante, Leopoldo Mastelloni, Peppe Lanzetta, Nuccia Fumo, Antonio Allocca, Maria Basile, Teresa Saponangelo, Pietro Pignatelli, Marco Zurzolo, I fratelli Gallo, Cristina Donadio, Corrado Taranto, Alessandro Siani, Paolo Caiazzo, Maria Bolignano, Ardone, Peluso, Massa, Nunzia Schiano. qui che quella tradizione rivive, in questo luogo animato da ferventi passioni creative e artistiche. qui che nasce quello spirito che Vincenzo ed Ernesto Borrelli infondono attraverso il fare teatro.

CENTRO TEATRO SPAZIO Via San Giorgio Vecchio 23/31 San Gio            6          rgio a Cremano Napoli
Centro di ricerca sperimentazionediffusione attivit  artistiche
Tel 0815744936
unospazioperilteatro@libero.it

In foto, un momento della conferenza stampa

gioved 24 ottobre 2013