Dalla malattia mentale si può guarire se si intraprende la cura adeguata. La Sipi, Società italiana di psicoterapia integrata, promuove cinque incontri nelle province campane di Caserta, Benevento, Salerno e Avellino, sul tema della malattia mentale e sui diritti dei
pazienti e dei loro familiari. Si parte sabato 28 e domenica 29 novembre a Santa Maria
Capua Vetere (Caserta) nella Casa-Albergo Gaetano-Saraceni.”Dalla disperazione alla
speranza” è il primo convegno organizzato dalla Sipi, dalla cooperativa “Integrazioni”,
dall’Isps (The international society for psychological and social approaches to
psychosis) e da “Liberamente”, associazione dei familiari dei pazienti psichiatrici.
La due giorni sarà  un’occasione di confronto e di scambio tra esperti. L’obiettivo è quello di sensibilizzare istituzioni e opinione pubblica sul tema della malattia mentale (foto). Il modello proposto prevede, accanto all’approccio farmacologico,quello della psicoterapia e
dell’inclusione sociale. Tra i relatori, Giovanni Ariano, presidente della Sipi e della cooperativa sociale “Integrazioni”.
«Con cure adeguate – spiega Ariano – è possibile guarire ma, per il bene del malato e per favorire la ricerca scientifica, è necessaria una legge che regolamenti una rete di servizi che rappresenti i diversi modelli di cura, dando la possibilità ai pazienti e alle loro famiglie di godere degli stessi diritti riservati a ogni cittadino nella scelta del metodo, del luogo e del medico con cui curarsi».
La Sipi presenta, inoltre, il primo decalogo per comprendere e curare la malattia mentale, dove si sottolinea, tra l’altro, che «non c’è famiglia nel nostro Paese che non ne sia toccata direttamente o indirettamente, la saggezza del paziente deve essere sempre rispettata e tutelata, bisogna ridare dignità, sostegno e orientamento al medico di famiglia nella cura del malato mentale, è indispensabile una psico-riabilitazione dal volto umano per tutti».
Il convegno si inserisce nell’anno campano sulla salute mentale e si concluderà con un congresso nazionale dal titolo “La psicosi, da pericolo a opportunità” che si terrà a Napoli dall’11 al 13 novembre 2016. Nell’anno giubilare, segno di speranza per le famiglie e per i pazienti sarà il cero che Papa Francesco benedirà a Roma il 2 dicembre, e che sarà portato nei luoghi dei vari convegni come in una ideale staffetta. Tra le iniziative a sostegno degli eventi, il 20 dicembre la Sipi, la cooperativa “Integrazioni” e l’associazione “Liberamente”, parteciperanno al giubileo dei disabili che si terrà nel Duomo di Napoli alla presenza del cardinale Crescenzio Sepe.
Matti non si nasce, lo si diventa per la convergenza di fattori psicologici, sociali e biologici. E’ quindi necessario un approccio al paziente attento alle caratteristiche individuali e che coinvolga tutti gli attori protagonisti, dalle istituzioni alle associazioni, dall’area medica a quella sociale e psicologica, dalle strutture pubbliche a quelle private.

Per saperne di più
Segreteria organizzativa
Sipi Società Italiana di Psicoterapia Integrata
via Pio XII, 129 Casoria (Napoli)
Tel. 081/ 7308211 Fax. 081/ 7308243
Email sipi@sipintegrazioni.it