«La crisi si supera con la cultura. Mi impegnerò a promuovere la proposta di rendere le edicole degli info per turisti Inoltre, prima di Natale intanto il consiglio comunale dovrebbe approvare interventi per la messa in sicurezza e la razionalizzazione delle edicole della nostra citt . Riscattiamo Napoli insieme. Costruite la citt  con me amo Napoli e non la lascerò mai. Anche Eduardo non direbbe più scappate dalla citt . Il mio problema personale ha rafforzato me e anche i cittadini devo spezzare i giochi di potere e le caste per offrire speranze alle moltitudini. Tutti i napoletani devono contribuire al miglioramento della citt ». Cos parla il sindaco di Napoli de Magistris ai microfoni di Radio Club 91, intervistato negli studi dell’emittente radiofonica, offrendo finalmente alla cultura un ruolo di principessa in un Paese dove è sempre stata relegate ai margini, come una Cenerentola.
Tono determinato anche sulle strade, sorvolando le buche «Per rendere la citt  più agevole vorremmo sostituire anche i sanpietrini con l’asfalto ma ci è impedito dalla Sovrintendenza. Che senso ha avere il pav che costa milioni di euro se possiamo sostituirli con l’asfalto tradizionale per pochi euro, conservando i sanpietrini solo nelle strade pedonali? ».
Idee precise, infine, sullo sport « Il comune di Napoli ha emanato un bando a favore dello sport per l’affidamento di tutti gli impianti sportivi della citt  a eccezione dello stadio San Paolo e Collana, ad associazioni cos lo sport diventa per tutti. Un’operazione storica. Come lo è il primo teatro stabile comunale della citt  al San Ferdinando di cui sar  direttore Luca De Filippo. Napoli avr  la prima scuola di teatro con drammaturgia in lingua napoletana».

Sopra, il Maschio Angioino fotografato da Rosalba Giugliano