Figli di un Dio minore. Il titolo del film di Randa Haines  basato sull’opera teatrale di  sull’opera teatrale di Mark Medoff ha commosso il mondo, negli anni ottanta, consacrando una star, Marlee Matlin, attrice ventenne, la prima non udente a vincere l’Oscar. Ed ecco che un nuovo lavoro cinematografico arriva per emozionare e far entrare gli spettatori nel  mondo di chi  non percepisce  suoni. S’intitola Dentro il silenzio, il film-sfida nato da un’idea di Antonio della Volpe e Lucio Allegretti, realizzato dal  regista Pino Sondelli e  dedicato ai bimbi sordi.
Martedì 13 dicembre, sarà presentato alle 11 al cinema America Hall di  Napoli al Vomero, in Via Tito Angelini, 21 (ci sarà anche una proiezione alle 14.30). Il lavoro cinematografico gode del patrocinio dell’Aorn Santobono-Pausilipon di Napoli, dell’assessorato alla Cultura e al Turismo  del Comune di Napoli e dell’Unicef Campania. La produzione è di Aquila Film, società impegnata da trent’ anni  nella comunicazione in ambito medico-sanitario; direttore di produzione Ornella De Santis.
Dentro il silenzio è la storia della famiglia di Luisa e Alberto Pascucci con i loro tre figli: Ilaria di 9 anni e dei gemelli Giulio e Carlotta di 4 anni. I due gemelli, nati con un udito normale, all’età di circa tre anni lentamente lo perdono. Tra il non accettare l’idea di avere dei figli con l’handicap della sordità e il non conoscere il motivo, inizia il dramma della famiglia Pascucci: una famiglia come tante, catapultata in poco tempo in una realtà dura e difficile da accettare.
Un continuo girare tra medici, amici e conoscenti in cerca di verità e indicazioni su come affrontare un evento che sconvolge la loro vita. Con la consapevolezza di non voler accettare una realtà troppo penosa, e quindi rischiare di creare ai gemelli una vita diversa dagli altri bambini, i coniugi Pascucci vivranno un periodo di confronti, fatto di ragioni, litigi, incomprensioni, a volte crudi, laceranti, sofferti…
Così quello che doveva essere solo uno spot sugli impianti cocleari per la sordità infantile è diventato un film di emozioni e amore dall’impatto del regista  all’Ospedale Santobono di Napoli con la realtà dei bimbi che non possono ascoltare nessuna voce se non quella del cuore. Nel cast, tra gli altri,  Stefania De Francesco, Stefano Moffa, Gianni Parisi, Riccardo Zinna, Renato de Rienzo, Pino L’Abbate, Virginia Formisano, Fabrizio Soprano, Piera Violante, la piccola Ilaria Porcelli dell’Accademia di Briciole di Stelle, Mattia Abbundo e Alessandra Savastano.